Donna Moderna
FocusJunior.it > News > “Dopo scuola” in Tv: ritorna la Banda dei Fuoriclasse

“Dopo scuola” in Tv: ritorna la Banda dei Fuoriclasse

Stampa
“Dopo scuola” in Tv: ritorna la Banda dei Fuoriclasse
Rai

Dal 28 settembre torna la Banda dei Fuoriclasse, un appuntamento per ragazzi dove ripassare divertendosi e mantenere uno sguardo curioso sul mondo.

I bambini della scuola primaria l’aspettavano e loro, quelli della “Banda dei Fuoriclasse”, la fortunata trasmissione andata in onda durante il lockdown dalle 9 alle 12, non li hanno delusi: dal 28 settembre sul canale 42 del digitale terrestre e 142 in HD su TivuSat è tornato il conduttore Mario Acampa con la sua squadra di maestri pronti ad intrattenere i ragazzi di tutt’Italia dopo le lezioni a scuola.

Stavolta il programma va in onda dal lunedì al venerdì dalle 14.40 alle 16.10: una sorta di divertente doposcuola ideato da Federico Taddia e Mussi Bollini, scritto con Giovanna Carboni, Mario Acampa, Toni Mazzara, Silvia Righini e Paola Greco, con la regia di Marta Manassero.

LEZIONI, RIPASSI...E ATTUALITÀ

In diretta dal Centro di Produzione Rai di Torino, il capobanda Mario Acampa accoglie i giovani studenti per passare una parte del pomeriggio all’insegna del sapere, dell’esplorazione e del mettersi in gioco.
Stavolta il compito è ancora più arduo: i maestri devono spiegare quello che non si è capito, dare una mano nel fare i compiti, assecondare la necessità di conoscenza in campi attuali come le nuove tecnologie e l’ecologia, la cittadinanza attiva e le arti contemporanee.

Ogni giorno l’insegnante in TV fa una lezione di approfondimento inerente l’anno scolastico, dà le istruzioni per un divertente laboratorio interattivo e aiuta i ragazzi nello svolgimento dei compiti. Un gruppo di docenti, divulgatori, scrittori ed esponenti del mondo della cultura convocati per brevi lezioni a volte su argomenti prettamente scolastici, altre volte su tematiche di interesse generale, accompagnano la Banda nel pomeriggio.

A proposito di attualità: quotidianamente in collegamento con un giornalista viene spiegata la notizia più importante del giorno. In studio è fissa la presenza fissa dell’illustratore Gabriele Pino: a lui il compito di tradurre in immagini gli appunti del giorno e di mostrare le tecniche pittoriche più diverse. I giovani spettatori possono interagire attraverso i social, mandando compiti, chiedendo approfondimenti su determinati argomenti o rispondendo alle sollecitazioni del conduttore.

Un’occasione per stare insieme davanti alla televisione per imparare divertendosi, riuscendo ad apprendere argomenti che spesso possono apparire noiosi ma in realtà non lo sono proprio se spiegati dalla persona giusta. La parte del “leone” anche stavolta la fanno i bambini oltre che gli insegnanti: sono loro a intervenire attraverso i social di Rai Gulp e a poter dire la loro, chiacchierando virtualmente con Mario Acampa e con i docenti coinvolti in questa avventura televisiva.

Per la prima settimana gli argomenti in calendario sono già molto interessanti: la “Banda dei Fuoriclasse” dedicherà spazio ai diari compreso quel famoso “taccuino” di Anne Franke. In un’altra giornata si parlerà del meraviglioso mondo delle api scoprendo parecchie cose sui quei piccoli animali tanto preziosi per la nostra Terra. E infine, i nonni: in occasione della loro festa (3 ottobre) il programma dedicherà loro uno spazio facendo scoprire ai ragazzi come si costruisce un albero genealogico.