Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Le banconote più strane del mondo

Le banconote più strane del mondo

Stampa

Esiste davvero una banconota con uno scoiattolo sopra o è troppo strana per essere vera? Si, esiste, ed è tra le banconote più strane del mondo.

Tra qualche anno, magari quando voi sarete adulti, la banconota da 500 euro potrà essere inserita tra le banconote più strane del mondo, perché non si userà più.

Dal 27 gennaio infatti le banche smetteranno di emettere banconote da 500 euro, che quindi sparirà nel giro di poco  tempo. Le autorità pensano che favorisca il commercio illegale.

 

Esiste davvero una banconota con uno scoiattolo sopra o è troppo strana per essere vera? Si, esiste, ed è tra le banconote più strane del mondo.

 

Ogni banconota , anche la più noiosa, racconta un pezzo di storia strana e interessante del Paese in cui circola. A volte ne vengono coniate alcune che sono anche divertenti. Per esempio, tra le banconote più strande del mondo, c'è quella da 50 kaneek bielorussi col disegno di uno scoiattolo rosso: è stata stampata nel 1992 insieme ad altre con immagini di castori, orsi e lupi .

L'inflazione degli anni Novanta ha tolto valore alle banconote e nel  2000 il governo della Bielorussia ha creato un nuovo rublo (un rublo equivale a 100 kaneeks ); oggi la banconota più alta, quella da 200.000 rubli , vale 15 euro circa.

Lo squalo delle Isole Cook

 

wikipedia

Questa banconota da 10 dollari rende omaggio alla cultura polinesiana delle Isole Cook .  Le 15 isole, situate nel Sud Pacifico, costituiscono un territorio autonomo (e stato associato) della Nuova Zelanda.  Anche se utilizzano principalmente il dollaro della Nuova Zelanda , le Isole Cook emettono ancora le proprie banconote , che  però possono essere utilizzate e scambiate solo all'interno delle Isole: niente di strano se nessun'altra banca al mondo le accetta.

Banconote più strane del mondo: i disegni artistici in Germania

 

wikipedia

Si chiamava Notgeld ed era una moneta non governativa che circolava in Germania agli inizi della Prima guerra mondiale, quando la carenza di moneta e l'inflazione rendevano impossibile un'economia regolare.  Per colmare la scarsa produzione di banconote da parte del governo, le aziende e le autorità locali hanno iniziato a stampare autonomamente i Notgeld, con  materiali strani come creta, legno, cuoio e  fogli di carta, illustrati da artisti con  immagini di folklore e satira sociale.  Nel 1923, il governo tedesco creò una nuova valuta chiamata Rentenmark e l a produzione di Notgeld finì.
La ricamatrice islandese.

 

wikipedia

Questo banconota islandese da 5.000 corone raffigura una donna con un enorme cappello che si chiamava Ragnheidur Jonsdottir : era una famosa artista e ricamatrice.
Le stelle a otto punte sullo sfondo rappresentano un suo disegno ricamato sulla tovaglia che copre l'altare della chiesa Laufas , nel nord dell'Islanda .

Lo scienziato sulla banconota israeliana.

 

wikipedia

Nel 1952, il primo ministro israeliano David Ben-Gurion propose ad Albert Einstein di diventare presidente di Israele. Secondo  Abba Eban, l'ambasciatore israeliano al momento, questo gesto incarnava "il profondo rispetto che il popolo ebraico ripone in uno dei suoi figli." Einstein però non accettò l'offerta. Quando fu ricoverato in ospedale il 17 aprile 1955 stava scrivendo un discorso per commemorare l'anniversario di Israele, che non riuscì a completare (morì il giorno dopo).
Il Lirot , conosciuta anche come la sterlina Israele, circolò in Israele fino al 1980. Questa banconota da cinque Lirot fu stampata nel 1968.
Il calciatore

 

wikipedia

Non è una banconota strana se si pensa che ha più che altro un valore commemorativo. Anche se nei paesi del Regno Unito (I rlanda del Nord, Inghilterra, Galles e Scozia ), tutti usano la stessa moneta, l'Irlanda del Nord utilizza anche banconote "sue", perché ogni banca emette versioni distinte. Questa è la banconota da 5 pounds dedicata al calciatore George Best (ne sono state stampate solo un milione).
La banconota da 100 trilioni di dollari

 

wikipedia

A metà gennaio 2009, lo Zimbabwe ha iniziato a stampare banconote dallo strano valore di 100 trilioni di dollari: il paese aveva il tasso di inflazione più alto del mondo e questa banconota valeva circa 300 $ americani. Un singolo pezzo di pane costava circa 300 miliardi di dollari locali.
Medici e infermieri sono scesi in sciopero, e molti insegnanti hanno abbandonato i loro posti di lavoro, chiedendo di essere pagati in valuta estera. Il metodo di pagamento in valuta estera alla fine fu legalizzato e nel mese di aprile il dollaro dello Zimbabwe sparì.

La banconota da 100.000 miliardi di dollari può essere acquistata su Amazon per 1,25 dollari.