Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Annunciate le scelte vincenti del Name Exoworlds: la nuova stella si chiamerà Flegetonte e l’esopianeta sarà Lete

Annunciate le scelte vincenti del Name Exoworlds: la nuova stella si chiamerà Flegetonte e l’esopianeta sarà Lete

Stampa
Annunciate le scelte vincenti del Name Exoworlds: la nuova stella si chiamerà Flegetonte e l’esopianeta sarà Lete
IAU

Il 17 dicembre si è concluso il Name Exoworlds per trovare il nome ai due nuovi corpi celesti. A spuntarla è stata la proposta di uno studente marchigiano di 18 anni.

Dopo una serrata selezione, il 17 dicembre 2019 sono stati annunciati a Parigi i vincitori del Name Exoworlds, il concorso istituito dall’Unione astronomica internazionale (IAU) per celebrare il proprio centenario e trovare un nome ai tanti esopianeti - e alle loro stelle - scoperti negli ultimi anni.

All'iniziativa hanno aderito oltre 70 Paesi e ad ognuno di essi è stata assegnata una coppia di copri celesti - una stella e un esopianeti - da "ribattezzare" con due nomi scelti tra le idee avanzate dai partecipanti alla gara.

IL VINCITORE DI NAME EXOWORLDS IN ITALIA

Per l'Italia è stata l'Istituto Nazionale di AstroFisica (INAF) a scegliere tra le oltre 600 proposte avanzate dagli appassionati d'astronomia per denominare il pianeta gigante Hd 102195 e la sua stella. I quali, ora, sono ufficialmente Lete e Flagetonte!

«I due nomi fanno riferimento ai fiumi e a divinità infernali, ripresi poi nella Divina Commedia di Dante», ha raccontato il giovane autore della proposta vincente, Elia Ceci, 18 anni, studente dell’ultimo anno di liceo scientifico a Cupramontana, in provincia di Ancona. «Flegetonte è il fiume di fuoco scelto per la stella in quanto, nell’immaginario comune, esse vengono assimilate a grandi palle di fuoco, mentre Lete è il fiume dell’oblio composto da nebbie scelto per il pianeta in quanto ricorda la sua composizione gassosa».

I nomi presentati da Elia hanno avuto la meglio sugli altri due finalisti al termine di una partecipatissima votazione popolare (più di duemila voti!) e adesso il giovane  marchigiano potrà godersi un viaggio al Telescopio Nazionale Galileo – il più grande telescopio italiano – dove, sotto la guida dello staff del telescopio, potrà partecipare a un paio di notti osservative, e chissà, magari assistere anche alla scoperta di qualche nuovo pianeta.

Per il secondo e il terzo classificato ci sono in palio abbonamenti per un anno ad alcune riviste scientifiche e la possibilità di compiere una visita a una delle sedi Inaf.