Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itNewsAmazzonia: 10 cose che (forse) non sai

Amazzonia: 10 cose che (forse) non sai

Stampa
Amazzonia: 10 cose che (forse) non sai
Getty Images

Quanto ne sai davvero della più grande foresta pluviale tropicale del mondo? Ecco dieci cose principali che devi conoscere

Quando si pensa all'Amazzonia, di solito vengono in mente due cose: il fiume e la foresta pluviale. Tuttavia, c'è molto altro da scoprire di questo luogo del pianeta che è come un pioccolo universo in cui vivono molte specie di animali, anche mortali, e centinaia di tribù che la popolano e che vivono nascoste agli occhi del  mondo.

10 cose che forse non sai sul'Amazzonia

L'Amazzonia è la più grande foresta pluviale tropicale del mondo con i suoi oltre 5,5 milioni di chilometri quadrati di estensione. Per avere un termine di paragone pensa che è 18 volte l’Italia!

L'Amazzonia si trova in Sud America e tocca 9 stati: Brasile, la Bolivia, il Perù, l’Ecuador, la Colombia, il Venezuela, la Guyana, il Suriname e la Guyana francese.

La foresta pluviale amazzonica ospita più della metà delle specie animali e vegetali del mondo. Non solo questo, ma ospita anche oltre 205 milioni di specie di insetti, 40.000 varietà di piante, 1.500 specie di uccelli e 2.000 specie di pesci.

Due pappagalli verdi o pappagalli amazzoni.
Credits: Getty Images

Ti sei mai chiesto da dove proviene il cibo che metti nel piatto? Circa l'80% del cibo che mangiamo proviene dalle foreste pluviali. Tra questi il cioccolato, il caffè, il riso, le patate, le banane, il pepe nero, l’ananas.

La foresta pluviale amazzonica produce oltre il 20% di tutto l'ossigeno della Terra, guadagnandosi il soprannome di "polmone del pianeta". La flora e la fauna della foresta pluviale assorbono anche un'enorme quantità di calore dal sole, con un effetto generale di raffreddamento sul clima globale.

L'Amazzonia è la patria di tutta una serie di animali affascinanti e… mortali! Eh sì, hai mai sentito parlare del piranha rosso (Pygocentrus nattereri), del caimano nero (Melanosuchus niger), del ragno delle banane (Phoneutria nigriventer), del centopiedi gigante dell’Amazzonia (Scolopendra gigantea), dell'anguilla elettrica (Electrophorus electricus), dello scorpione della casa rossa brasiliana (Tityus trivittatus), dell'anaconda verde (Eunectes murinus), del giaguaro (Panthera onca) e anche di alcuni serpenti molto velenosi.

Un piranha rosso (Pygocentrus nattereri).
Credits: Getty Images

Circa 400-500 tribù indigene vivono nella foresta amazzonica. Si ritiene che circa 50 di queste tribù non abbiano mai avuto contatti con il mondo esterno!

Ha il 16% dei fiumi del mondo e con oltre 1.100 affluenti il Rio delle Amazzoni è di gran lunga il fiume più grande del pianeta per volume e il secondo più lungo. È lungo quasi 10 volte il Po e circa 5 volte l'Italia. Ospita oltre 3.000 specie di pesci ed è considerato la linfa vitale della foresta pluviale amazzonica.

L'abitante più rumoroso dell'Amazzonia è la scimmia urlatrice (Alouatta). Non è un tipo timido e riservato, questo primate può essere sentito fino a oltre 6 chilometri di distanza

Nel 2007, un uomo di nome Martin Strel , soprannominato "l'uomo pesce" ha nuotato per l'intera lunghezza del Rio delle Amazzoni! Per completare il suo viaggio nella giungla, Martin ha nuotato fino a dieci ore al giorno per 66 giorni!

CATEGORY: 1