Donna Moderna
FocusJunior.it > News > Alla scoperta di Suvereto, uno dei borghi più belli d’Italia

Alla scoperta di Suvereto, uno dei borghi più belli d’Italia

Stampa

Domenica 24 settembre il borgo antico di Suvereto, in provincia di Livorno, si trasformerà nel “borgo dei ragazzi”, un evento che trasforma il borgo, eletto tra i più belli d'Italia, nel paese dell'infanzia, con giochi moderni e giochi di un tempo, attività ludiche e molto altro. Scopri tutto con Focus Junior!

Dopo una strada di bellissimi alberi, andando in leggera altura, la porta d'ingresso al borgo di Suvereto ti si presenta lì, davanti, con sotto i piedi l'antico pavé vecchio di secoli. Superato l'arco, con a sinistra la Pieve di San Giusto risalente all'anno 923, si fa capolino da dietro le viuzze strette e si scopre il mondo delle meraviglie.





E' la foto del giorno in cui (quest'anno sarà domenica 24 settembre), nel borgo antico di Suvereto, in provincia di Livorno, ha luogo da dodici anni “Il borgo dei ragazzi”, un evento in cui il borgo, eletto tra i più belli d'Italia, si trasforma nel paese dell'infanzia con giochi moderni e giochi di un tempo costruiti in legno dai nonni del posto, attività ludiche e creative, giocolieri, sport per le strade, equilibrismo, maschere e di tutto un po'. 





Sembra di essere in un posto di fantasia, quasi da fiaba, da film, da racconto. Suvereto (Suberetum in latino, ossia “paese del sughero”), è uno dei Comuni più antichi d'Italia: lo è, infatti, dal 1201. Popolato da poco più di tremila anime, contiene tantissime cose da vedere, monumenti, edifici antichi, chiostri, chiese, musei e molto altro.



 



Bambini come pedine in una scacchiera gigante, maghi e giocolieri



In una piccola e antica piazza, su una scacchiera gigante, i bambini giocano trasformandosi in cavalli, torri, re, regine e pedine, manovrati dai coetanei che sono il loro cervello nella partita. Più in là, scorrazzando da una via all'altra, paggi e cavalieri in costume si muovono recitando versi antichi e improvvisando in ottava rima.





Ancora un poco più in là, vicino all'antico e stupendo palazzo comunale, i bambini e le bambine vengono giù dalle discese sui carrettini e le vetture di legno, alcuni altri su monopattini sempre di legno, mentre c'è chi cerca di far girare le trottole. Negli angoli tra una via e un'altra, troviamo maghi, giocolieri e artisti circensi. Gruppi di bambini e bambine si truccano con le ragazze del borgo, altri pitturano su fogli lunghi quanto una via. Dalla mattina alla sera è un correre e rincorrersi di bambini e ragazzi, nel placido vociare dei piccoli e tra le risate di divertimenti intelligenti e senza necessità di spendere soldi. 



 



Attenzione, dobbiamo spostarci! Arrivano le botti di vino!


Ecco gli spingitori del Palio delle botti di Suvereto a far rotolare grandi botti di vino, antica tradizione in cui i suveretani sono tra i migliori d'Italia. Ecco anche le dimostrazioni dei giochi di palla antichi e medievali, con il campo semplicemente delimitato dagli edifici abitati. In mezzo a tutti questi antichi balocchi, sono illuminati i negozi con gli importanti vini del territorio e il Lazzero di Prata, pregiata tipologia d'olivo proveniente proprio da Prata, una frazione a due passi da qui.





In lontananza la Rocca Aldobrandesca del secolo XII domina dall'alto il borgo, che d'inverno diventa sede della nota Sagra del cinghiale da mezzo secolo. 



Fra i giochi, la storia e l'arte 



In mezzo alla storia e all'arte, i bambini continuano a giocare e divertirsi in un giorno da sogno, e usciti da qui possono visitare con i loro genitori il Chiostro di San Francesco, le chiese del SS.Crocifisso, di Sopra la porta e dell'Annunziata, le tante fonti antiche, il Museo della bambola e quello d'arte sacra,  le cantine e i frantoi dell'eccellente vino e dell'ottimo olio, il Parco naturale di Montioni, con fauna e flora ricchissime e monumenti come le Terme della Baciocca e l'obelisco dedicato a Elisa Bonaparte, sorella di Napoleone e principessa di Lucca e di Piombino.



Perché divertirsi in mezzo alla storia e alla bellezza, ragazzi, non ha prezzo!



ULTIME NEWS