Donna Moderna
FocusJunior.it > News > 6 aprile, Carbonara Day: la giornata per la pasta più amata

6 aprile, Carbonara Day: la giornata per la pasta più amata

Stampa

E dopo il "Tiramisù Day" ecco anche il #CarbonaraDay. La ricetta è una delle più cucinate al mondo, anche se ognuno... la fa un po' a modo suo!

C'è la giornata della pasta il 25 ottobre, quella del tiramisù il 21 marzo. Oggi 6 aprile però i riflettori sono tutti per lei: la signora della cucina! La carbonara! La regina indiscussa delle nostre tavole italiana (e non solo!).



 



E mentre gli esperti si dividono sulla sua origine (piatto italiano o “inventato” dagli americani?), migliaia di interpretazioni in tutto il mondo la confermano come una delle ricette che la fa da padrone.



 



L'evento del 6 aprile è voluto da AIDEPI (Associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane) e IPO (International Pasta Organisation),  che in questa data hanno deciso di unire gli appassionati di tutto il mondo su questo tema. Giusto per parlarne un po' e farci venire l'acquolina. L'anno scorso hanno scritto e postato sul tema ben 83 milioni di "lover" in tutto il mondo!



 



Ma come si fa?



Guanciale o pancetta? Pasta corta o lunga? Formaggio grana o pecorino? Il pepe ci va? La tradizione prevede solo 5 ingredienti: guanciale, pecorino, uovo, sale e pepe. Ma ognuno crede di avere la ricetta doc. Anche gli americani!



Forse la carbonara è così amata e replicata perché le sue origini sono incerte e nessuno, neanche in Italia, può ancora appropriarsene al 100%.



pixabay


Per alcuni questo piatto della tradizione avrebbe origini più recenti di quanto si creda. Si pensa addirittura che l'abbiano inventata gli americani. Sarebbe nata nel 1944 dall’incontro fra la pasta italiana e gli ingredienti della ‘Razione K’ dei soldati americani (tuorlo d’uovo in polvere e bacon). Risalendo la Penisola, i militari americani accompagnavano la ‘Razione K’ agli spaghetti per integrare la dose di carboidrati. 



 



 



Versioni pazze dal mondo



Secondo il rapporto dell'Accademia Italiana della Cucina, tra tutte le ricette italiane la pasta alla carbonara è la più reinterpretata all’estero. Una ricerca dei pastai di AIDEPI ha scovato le versioni glocal più curiose: In Inghilterra è popolare quella con le zucchine, in Cina e Malesia la fanno con il pollo, quella con il pesce conquista la Spagna e sta prendendo piede anche nell’Italia più tradizionalista e nell’alta cucina. Altre radicali varianti: in Inghilterra l'uovo è a volte sostituito da besciamella. In Giappone, invece, si aggiunge la panna e non è presente il pecorino. In Francia, Germania e Norvegia si va oltre, con preparati liofilizzati all'aroma di Carbonara pronti in 5 minuti.