Donna Moderna
FocusJunior.it > News > 10 imperdibili curiosità sulla Champions League

10 imperdibili curiosità sulla Champions League

Stampa

Per gli amanti del calcio la Champions League è il torneo più prestigioso e affascinante di tuti. Ma siete sicuri di sapere tutto sulla coppa "dalle grandi orecchie"?

Nel mondo del calcio la UEFA Champions League è il torneo più prestigioso di tutti, secondo (forse) solo al Mondiale, che però viene giocato dalle Nazionali e non dai singoli club. Alla "Champions" infatti partecipano le squadre più forti d'Europa e alzare la coppa "dalle grandi orecchie" a fine stagione rappresenta il sogno di qualunque bambino che comincia a tirare i primi calci al pallone.

Ma perché questo torneo internazionale è così ambito? Quali sono i record che hanno scolpito la leggenda di questa competizione? Te lo diciamo noi

1 - LE ORIGINI

La Champions League è l'evoluzione della vecchia Coppa dei Campioni d'Europa - e ancora oggi in tanti parlano ancora di Coppa dei Campioni" - il prestigioso torneo internazionale nato nel 1955.

L'idea di creare un campionato tra squadre di diversi Paesi si sviluppò parallelamente al crescente successo del gioco del calcio. Negli anni '50 infatti il football era ormai amatissimo e in tutte le principali nazioni d'Eruopa erano nate grandi squadre che appassionavano migliaia di tifosi. Ma quale di queste era la più forte? Il Real Madrid? Il Milan? L'ungherese Honved?

Per rispondere a questa domanda il quotidiano francese Equipe fece molte pressioni su dirigenti di FIFA (l'organizzazione mondiale che gestisce il calcio) e dei diversi club per mettere in piedi un torneo extra-nazionale.

Fu così che la UEFA, l'organo dirigente del calcio europeo, fu chiamata ad organizzare la Coppa dei Campioni. La UEFA però non era molto favorevole poiché temeva che un simile torno avrebbe oscurato i singoli campionati nazionali. Si decise dunque che alla Coppa avrebbe partecipato solo una squadra per Paese, la vincitrice del proprio campionato nella stagione precedente.

Nel corso degli anni il torneo subì varie evoluzioni, con aggiustamenti al numero dei partecipanti e modifiche del regolamento, fino ad arrivare al 1992, quando si trasformò nella Champions League odierna (o quasi, visto che anche dopo ci furono sostanziali cambiamenti nella struttura del torneo).

2 - LA COPPA

La forma del trofeo consegnato ai vincitori è probabilmente una delle più riconoscibili tra i premi sportivi. La caratteristica inconfondibile risiede nei due ampi manici che formano le grandi "orecchie" tanto celebri. Tale coppa esordì nella stagione 1966/1967 e fu alzata dal Celtic di Glasgow, squadra scozzese che a sorpresa batté la Grande Inter di Herrera.

Prima il design del trofeo era più ordinario e anche le dimensioni erano più ridotte.

3 - I PIÙ VINCENTI

Nella storia della Champions un ruolo di primissimo piano è certamente detenuto dal Real Madrid, la squadra che più di tutte ha alzato al cielo la Coppa, ben 13. A seguire c'é il Milan, che nel corso della sua gloriosa storia ha collezionato 7 trofei, e il Liverpool, fresco vincitore della sua sesta "Champions".

4 - I SIGNORI DEL GOL

In Champions League si sfidano le stelle più luminose del firmamento calcistico e sono molti i grandi bomber che hanno lasciato il loro segno nella storia di questa competizione.

Il signore dei marcatori però è il portoghese Cristiano Ronaldo, che con 127 gol ha staccato l'eterno rivale Lionel Messi, fermo a 112. Il primo italiano a comparire in questa invidiabile classifica è l'ex attaccante di Milan e Juventus Filippo "Superpippo" Inzaghi, capace di realizzare 50 reti e alzare per ben due volte la Coppa con la maglia dei rossoneri.

5 - IL RE DI COPPA

Se vi dicessimo che non avete mai sentito nominare il calciatore con più Champions League in bacheca ci credereste?

Eh già, perché il "collezionista di coppe" non è né Messi, né Ronaldo ma Francisco Gento, la forte ala sinistra spagnola del Real Madrid che fece parte della rosa che stravinse le prime cinque edizioni del torneo dal 1956 al 1960. A questa "cinquina" aggiunse anche la coppa del 1965/1966.

6 - LA VITTORIA DEI "NON-CAMPIONI"

Originariamente potevano accedere alla Coppa dei campioni solo le squadre vincitrici del loro campionato nazionale. Negli anni però le regole cambiarono per allargare la competizione anche alle prime classificate dei principali tornei europei. Attualmente, ad esempio, possono partecipare alla Champions League le squadre piazzatesi ai primi quattro posti della Serie A.

Per vedere trionfare un club di "non vincitori" però si dovette attendere il 1999, quando al termine di una finale rocambolesca il Manchester United batté 2-1 il Bayern Monaco in finale. L'anno prima la squadra da Sir Alex Ferguson era arrivata seconda, dietro all'Arsenal.

7 - LE GRANDI "INCOMPIUTE"

Nonostante il loro blasone, sono tante le squadre che a dispetto della loro fama non sono mai riuscite ad aggiudicarsi la Coppa nel corso della loro storia. L'esempio più recente è il Paris Saint-Germain, la super-squadra parigina allestita con i milioni degli sceicchi che però in Europa è ancora a secco di vittorie finali.

Il PSG però è una big da poco tempo (prima dei petrodollari qatarioti non aveva mai fatto parte dei grandi palcoscenici); Arsenal e Atletico Madrid invece sono storici club che però non sono ancora stati in grado di alzare al cielo il trofeo più ambito.

8 - LA PARTITA CON PIU GOL

Il match della moderna Champions League dove sono state messe a segno più marcature è l'incredibile Borussia Dortmund-Legia Varsavia del 22 novembre 2016, dove il risultato si fissò sull'8 a 4 per la formazione tedesca. Ben 12 gol. Dopo soli 30 minuti si era già sul 5-2!

La partita con più gol in assoluto però fu KR Reykjavik contro Feyenoord del 1969 (Coppa dei campioni), in cui quest'ultima s'impose per 12 a 2!

9 - LA PRIMA... DELLE PERCENTUALI

I più bravi in matematica sanno che se una squadra partecipa solo una volta ad un torneo e lo vince, statisticamente quella squadra sarà - in proporzione - più vincente di un'altra che magari ha vinto 10 volte ma partecipando a 50 edizioni.

Beh, guardando le cose da questa prospettiva il club più vincente della storia della Coppa dei Campioni/Champions League è il Nottingham Forrest, che tra il 1978 e il 1980 partecipò a tre edizioni del torneo, vincendone due (il 66%).

Purtroppo per i suoi tifosi, la parabola del Nottingham fu brevissima e dopo l'incredibile exploit scomparve rapidamente dai radar dei Top europei. Oggi milita nella serie B inglese.

10 - LE NAZIONI PIÙ VITTORIOSE

Inutile dirlo, grazie alla scorpacciata di coppe del Real Madrid è la Spagna la nazione con più coppe (18, 13 del Real Madrid, 5 del Barcellona). Al secondo post l'Inghilterra, con 13 (6 del Liverpool, 3 del Manchester United, 2 del Nottingham Forrest, 1 del Chelsea, 1 dell'Aston Villa). Poi ci siamo noi italiani grazie ai successi di Milan (7), Inter (3) e Juventus (2).