Donna Moderna
FocusJunior.it > Junior reporter news > Junior reporter, le quattro fate

Junior reporter, le quattro fate

Stampa

La focusina Chiara racconta la storia di Alina che incontra le fate delle stagioni

C’era una volta una dolce e gentile bambina. Si chiamava Alina e abitava in una casetta costruita nel “grande bosco”, una piccola foresta che veniva chiamata così perché era molto popolata.

Un giorno Alina uscì di casa per raccogliere qualche mela. Camminò e camminò fino a che non arrivò davanti a un enorme cancello. Dietro c’era un bellissimo paesaggio primaverile, con fiori, farfalle e molti altri animaletti svolazzanti. Visto che era aperto,

Alina non resistette ed entrò.

Cominciò a giocare e correre gioiosa quando arrivò una fatina che disse: “ciao piccola come ti chiami?” e la piccola le rispose con il suo nome. La fata continuò: “cara Alina, mi presento, sono la fata della primavera e ti avviso: se risolverai questo indovinello potrai passare all’estate!” Poi dettò l’indovinello: “cos’è che si spoglia in inverno e si riveste in primavera?” Alina esclamò sicura: “l’albero”. La fata fece i complimenti alla bambina e le indicò il sentiero per arrivare all’estate.

Alina si trovò davanti a una bellissima spiaggia e subito le vennero incontro due fate. Dissero in coro: “noi siamo le fate dell’estate e dell’autunno”. Alina infatti di fianco alla spiaggia notò un paesaggio autunnale colorato. Le fate continuarono: “se risponderai bene a questo indovinello passerai all’inverno, ma ora ascolta: “cos’è che quando è piccolo ha quattro zampe, da adulto ne ha due e quando è vecchio ne ha tre?” Alina disse: "l’uomo, ne sono sicura!” Le fate annuirono e la mandarono dall’ultima fata che, stranamente,

 

la aspettava già al cancello.

La fata dell'inverno, appena Alina arrivò, sorrise e le disse: “Vengo subito al punto: questo è l’indovinello più difficile!” poi continuò: “cos’è che tutti sanno aprire ma nessuno sa chiudere?” Alina era più sicura che mai: ”l’uovo!” esclamò. La fata allora la fece tornare a casa. Alina raccontò tutto alla mamma e al padre; era molto felice e divenne famosa proprio per questo.

 

Chiara Cipriano