Donna Moderna
FocusJunior.it > Junior reporter news > Junior reporter, LA LEGGENDA DEL NOME SANTIHJI E del COGNOME DHOROKCLHE’

Junior reporter, LA LEGGENDA DEL NOME SANTIHJI E del COGNOME DHOROKCLHE’

Stampa

Il racconto fantastico della focusina Elena sulla nascita di due nomi davvero particolari
 

Moltissimi anni fa viveva un faraone di nome Clishide.



Clishide era un uomo gentile, simpatico e altruista; egli pensava solo agli altri.



Clishide si sposò con Arhea ed ebbero tre figli: Marharaja, Dhorhock e Santihji. Quando Marhaja e Dhorhock diventarono genitori, e Santihji una "faraonessa", ci fu una siccità che ebbe come conseguenza la morte di:



tre artigiani, due mercanti, tre animali della specie delle mucche e inoltre Clishide e Santihji.


Da quel giorno milioni di abitanti dell'Egitto chiamarono le loro figlie Santihji e i loro figli Clishide in onore della "faraonessa" e del padre.



Voi vi chiederete cosa c'entrano l'altruismo, la generosità e la simpatia di Clishide? Prima che Clishide e Arhea si sposassero la sorella di Arhea, Fhasherjio voleva sposarsi con Clishide perché data la sua generosità avrebbe passato il potere alla sua sposa. Arhea non sapendolo si sposò con Clishide ma sua sorella non si rassegnava a non essere lei la sposa.





Un giorno però Fhasherjio invitata a cena da Clishide con la sua famiglia vide Arhea e Clishide insieme e si rassegnò dicendo che erano bellissimi.



Quando nacquero Marharaja, Dhorhock e Santhiji Fhasherjio era una zia perfetta, così perfetta che li aiutò a trovare un cognome per i tre bambini. Questo cognome consisteva in Dhorhò che era il cognome di Clishide e Klheè che era il cognome di Arhea. Così nacque il cognome Dorokclhè.



 



Elena Mascelloni



Classe 5B, Scuola Alessandro Manzoni