Donna Moderna
FocusJunior.it > Junior reporter news > junior reporter, il ristorante sul pianeta NABULO (1° puntata)

junior reporter, il ristorante sul pianeta NABULO (1° puntata)

Stampa

Il ristorante aperto a tutto l'Universo nel racconto fantascientifico, pubblicato in 3 parti, della focusina Giulia

Prima puntata

Lontano dalla Terra c'è un pianeta. Il suo nome è Nabulo.

Nabulo è il pianeta più piccolo dell'Universo, infatti c'è solo un grande ristorante che appena ci sta.

Nabulo è stata creata da un meteorite su cui, poi, un Sig ha fondato il ristorante, ma non un ristorante qualsiasi;

un ristorante dove tutti gli abitanti dell'Universo possono andare d'amore e d' accordo.

Il Sig fondatore si chiama Bing.

Dovete sapere che i Sig sono le creature più buone dell'Universo.

Quando Bing è morto, il ristorante è stato tramandato da Sig a Sig.

Ci possono andare tutti gli esseri viventi che popolano l'universo perché, in fondo, gli extraterrestri sono come noi.

 

Ora il ristorante è di Ling, il pro, pro, pro nipote di Bing.

I suoi clienti non sono mai gli stessi, cambiano di volta in volta ad eccezione di Jangk, un Glorb, cioè una creatura molto simile agli uomini. Jangk è un vecchio ubriacone: tutte le volte che arriva una Glorb, si innamora, ma appena questa gli dà buca, ecco svuotata la cantina di Ling.

alamy/Ipa

Oggi arriva Matisse, la famosa cantante, anche lei una Glorb.

Subito Jangk si sveglia dalla sua ultima sbornia e va a farle la corte.

“Dai Matisse, non sarebbe una storia così brutta”, prova a dire Jangk. “No e poi no, non voglio avere a che fare con un ubriacone come te”, afferma Matisse e se ne va via, lasciando solo il povero Jangk che va sconsolato verso il bancone. “Un whisky!” chiede Jangk. “E no, stavolta proviamo qualcosa di nuovo”, e Ling posa sul bancone una strana bibita azzurra.”

"Bevi questa, rigenera completamente la mente. In pochissimi casi cambia anche la personalità, ma oggi questo è da escludere".

Jangk afferra la bibita e la beve un po’ intimorito.

 

di Giulia Gavioli 

Domani on line la prossima puntata.