Nostro Figlio
FocusJunior.it > Junior reporter news > Junior reporter, educazione a scuola contro bullismo e cyberbullismo

Junior reporter, educazione a scuola contro bullismo e cyberbullismo

Stampa
Junior reporter, educazione a scuola contro bullismo e cyberbullismo
Ipa-agency

Una focusina spiega che tutti i giorni possiamo fare qualcosa di utile contro i prepotenti perchè anche uno solo può fare la differenza

Da quest'anno a scuola si studia anche educazione civica, per diventare cittadini migliori e rendere la Terra un posto migliore, senza commettere gli stessi errori delle generazioni precedenti.
Nella mia scuola (e penso in tante altre) stiamo leggendo l'Agenda 2030 (ci sono degli obibiettivi da raggiungere entro il 2030) e approfondendo ogni passo; in questo periodo stiamo affrontando il bullismo e il cyberbullismo.
La prof ci ha fatto vedere un video di Raffaele Capperi che è andato uno o due anni fa a Tú Si Qué Vales, per protestare contro il bullismo e il cyberbullismo. Questo ragazzo è nato con la stessa sindrome del protagonista di Wonder (libro e film bellissimi che consiglio a tutti), perciò ha la faccia deformata e problemi d'udito.
Molti l'hanno preso in giro, anche adulti, chiamandolo mostro e alieno, ma lui si è fatto coraggio e ha creato un'account su TikTok in cui faceva video contro bullismo e cyberbullismo. Anche qui ha trovato molti haters, ma molte altre persone l'hanno appoggiato.

MaBasta è un movimento
contro il bullismo e il cyberbullismo

creato dagli alunni una classe e che poi si è diffuso in tutto il mondo. Ci sono molti altri ragazzi che si muovono contro il bullismo e il cyberbullismo, e possiamo fare qualcosa tutti noi.

Per esempio, se un compagno viene preso in giro possiamo appoggiarlo, anziché imitare gli altri come fanno molti, o se vogliamo fare le cose più in grande possiamo informarci e aderire al progetto contro il bullismo più vicino a noi, ma quello che conta è che ognuno faccia la propria parte, senza pensare: "Se ci sono solo io tanto vale che non ci sia neanche io", perché ognuno fa la differenza.

Vorrei che molti più ragazzi protestassero contro bullismo e cyberbullismo (compiendo magari anche delle azioni concrete). Magari se i bulli vedono che siamo tanti contro di loro e tutti uniti, forse smetteranno di bullizzare le persone, e magari anche loro passeranno dalla nostra parte!

La Focusina Unicornosa