Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itIntervisteIntervista a Gli Autogol: a giocare facciamo ridere!

Intervista a Gli Autogol: a giocare facciamo ridere!

Stampa
Intervista a Gli Autogol: a giocare facciamo ridere!
Daniele Schiavello

Prima di diventare comici Gli Autogol si sono dati parecchio da fare a scuola e si sono tutti laureati: Michele in ingegneria, Alessandro in comunicazione e Rollo in economia.Il calcio è la loro passione, ma sul campo non sono un granché. Sul web invece...

Abbiamo incontrato, online, Gli Autogol, trio comico pavese che spopola sul web con i video di parodie sul mondo del calcio. Sono Michele Negroni, Alessandro Iraci e Alessandro Trolli, "Rollo", che diventati amici sui banchi di scuola non si sono più mollati. Nel 2006 hanno fondato un gruppo comico teatrale, poi hanno continuato alla radio con una trasmissione umoristica sempre sul mondo del pallone e, su YouTube, sono diventati popolari grazie alle imitazioni dei calciatori e degli allenatori di calcio. Ecco le loro "rivelazioni".

Com’è nata la vostra amicizia?
Ale: «Quando ho visto Michele per la prima volta, a scuola, ho pensato che fosse il classico
secchione. Se ne stava lì seduto al primo banco e aveva lo sguardo un po’ perso. Poi però abbiamo iniziato a chiacchierare e ci siamo stati subito simpatici».
Rollo: «Io invece non ero in classe con loro perché ho due anni in meno. Una sera li ho visti recitare in uno spettacolo all’oratorio, mi sono divertito, così ho chiesto di entrare a far parte del loro gruppo».
Quando avete iniziato a fare le parodie?
Michele: «A scuola, imitando i professori. In tutte le classi c’è sempre almeno un imitatore del prof. Se vogliamo fare un paragone con il calcio, è come se fosse un allenatore: parla e tutti lo criticano, oppure lo prendono in giro come facciamo noi adesso con le parodie. Ma i
nostri insegnanti ci davano più spunti...».

I vostri video fanno ridere, ma hanno anche un messaggio?
Rollo: «Prendere il calcio con divertimento. Lo sfottò ci sta, ma no ad azioni violente. Godetevi la partita con ironia».
Ale: «Vorremmo avvicinare i fan al mondo del calcio e mostrare che, spesso, dietro ad alcuni eventi si cela la beneficenza, come con la canzone Baila como el Papu».

Ora non litigate, ma... chi canta meglio tra voi?
Rollo e Michele: «Alessandro, senza dubbio!».
Ale: «Oh ragazzi, non esagerate! Non sono mica Andrea Bocelli!».

ULTIME NEWS
CATEGORY: 1