Donna Moderna
FocusJunior.it > Interviste > Benji e Fede: “Noi non diciamo bugie!”

Benji e Fede: “Noi non diciamo bugie!”

Stampa

Nelle loro canzoni si raccontano senza nascondere nulla. E ai fan consigliano: siate sinceri! Ecco l'intervista di Focus Junior al dinamico duo Benji e Fede

Siamo riusciti a incontrare Benji e Fede a pochi giorni dall’uscita del loro nuovo album, O+. Abbiamo parlato di musica, ma soprattutto cercato di carpire qualche loro segreto. Ecco cosa abbiamo scoperto...

 

Che lavoro avreste voluto fare se non aveste fatto i musicisti?

Benji: Da piccolo ero sicuro che avrei fatto qualcosa che avesse a che fare con la musica.

Fede: Mi affascinava tutto ciò che riguarda il cosmo e i corpi celesti, avrei voluto fare l’astronomo o l’astronauta... Poi ho capito che avrei dovuto studiare un bel po’ e ho lasciato perdere!

Se vi dicessero che uno di voi due è il bello e l’altro il brutto, chi pensereste di essere?

B: Lui è il bello

F: No no, il bello è lui!

Se andasse a fuoco la vostra casa quali sono le tre cose che salvereste?

B: Mucchino (la loro mascotte, un unicorno rosa, ndr), la mia chitarra e la batteria.

F: Il cuscino, il cellulare e il mio cane...

Finora avete cantato, scritto un libro, fatto i presentatori in Tv (in Generation What, su Rai1)... che cosa vi è piaciuto di più?

F: Abbiamo fatto anche i calciatori!

B: Sicuramente cantare è la cosa che ci piace di più. Comunque anche lavorare in Tv non è stato male, abbiamo potuto improvvisare e impostare il programma come volevamo. È stato molto divertente!

La vostra più grande paura?

B: Di non essere all’altezza delle aspettative, anche delle mie. Spero di non deludere nessuno, neanche me stesso!

F: Io ho paura della velocità e dell’altezza, quindi non potrei mai fare paracadutismo. E non sopporto le montagne russe! 

Felicità per voi è...

B: Essere sul palco e cantare! Solo lì proviamo la felicità “pura”, quella in cui apprezzi il momento senza pensare al passato né programmare il futuro.

Stare sul palco è la gioia più incredibile della vita. Vi è mai capitato di litigare? 

B: Spesso, ma sempre per questioni banali... lui mi fa arrabbiare perché arriva in ritardo, o sta troppo tempo in bagno, oppure mi ruba i vestiti e non me li ridà... non abbiamo mai litigato per questioni serie!

Qualche volta dite le bugie?

B: Fede le dice sempre, tipo “sto arrivando”

e poi passano due ore... ma è uno spirito libero, è giusto così! Io quando ero piccolo ne dicevo tantissime, tipo quelle che si raccontano sempre, a scuola o ai genitori. Ora penso che essere sinceri sia fondamentale perché quando dici la verità, anche se sei in torto, difficilmente se la prendono con te.

Quindi... siate sinceri! Raccontateci una cosa che non avete mai detto a nessuno...

F: Potrebbe essere compromettente: da piccolo avevo un pupazzo rosa, era un coniglietto e lo chiamavo “Pullino”.

B: Anche io avevo un coniglietto, si chiamava “Little Rabbit”e, per convincermi a mangiare il coniglio, mia mamma mi diceva che cucinava solo quelli cattivi, quindi non il mio...

 

BENJI E FEDE AI RAGGI X 

Data di nascita:

Benji: 20 giugno 1993.

Fede: 22 febbraio 1994.

 

Piatto preferito:

B: Tortellini alla panna, polpette.

F: Pizza “vecchia Modena”. L’originale è bianca con grana e aceto, noi facciamo aggiungere patatine e pancetta.

Gusto di gelato preferito:

F: After eight, anguria, biscottino.

B: After eight e cocco.

 

Personaggio storico preferito

F: Gianni Morandi, per me è un mito! Lo conosciamo bene ed è davvero un grande.

B: Ammiro molto Nelson Mandela, e anche Benjamin Franklin... ma non perché si chiama come me!

 

Gioco preferito da bambini:

B: Calcio, Lego.

F: Nascondino.

 

Città o luogo preferito:

B: Devo ancora vederla, forse sarà New York, dove vado la prossima settimana.

F: Modena, dove abito.

 

Superpotere che vorreste avere: 

B: Io vorrei volare!

F: Invisibilità.

 

Materia preferita a scuola: 

B: Fotografia.

F: Italiano, ero bravissimo nei temi.

 

Principale difetto:

B: Sono permaloso, me la prendo facilmente. Ma solo se chi mi critica, anche in modo costruttivo, è una persona a cui voglio bene.

F: Benji dice che sono sempre in ritardo... e che dico bugie per non farlo arrabbiare!

 

Dote che apprezzate di più:

B: La sincerità.

F: Anche io!