Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itIniziative e eventiRicercamondo: un vero laboratorio scientifico nella tua classe!

Ricercamondo: un vero laboratorio scientifico nella tua classe!

Stampa
Ricercamondo: un vero laboratorio scientifico nella tua classe!
Ricercamondo - Henkel

L'iniziativa di Henkel porta camici e provette a scuola per avvicinare i ragazzi al metodo scientifico e aiutarli a scoprire i segreti della chimica attraverso semplici (e affascinanti) esperimenti da realizzare in classe

Partire da fenomeni che osserviamo tutti i giorni per scoprire la scienza e il metodo scientifico. È questo l'obiettivo di Ricercamondo, l'iniziativa ideata da Henkel che trasforma le classi scolastiche in veri laboratori di ricerca. I ragazzi indossano il camice, prendono becher e provette e diventano, almeno per un giorno, i protagonisti di semplici (ma affascinanti) esperimenti da realizzare con i compagni e i docenti

Di che si tratta?

Ricercamondo è il progetto nato nel 2011 nel quartier generale di Henkel a Düsseldorf, in Germania, per avvicinare i bambini al metodo scientifico attraverso un approccio attivo, così che siano loro stessi a condurre gli esperimenti seguendo i protocolli che vengono proposti dalle animatrici.
Il metodo viene seguito passo dopo passo: si osserva un fenomeno, si formula un'ipotesi e si procede a verificarla compiendo degli esperimenti che convalideranno o confuteranno l'idea iniziale.

Lab Ricercamondo

Ricercamondo è arrivato in Italia nel 2016 e da allora ha già coinvolto oltre 13mila ragazzi delle classi quarte e quinte delle scuole primarie. Gli insegnanti possono chiedere di organizzare gratuitamente i laboratori in classe.

Ecco uno degli esperimenti 
che si possono fare a Ricercamondo!

Perché è importante lavarsi i denti? Ce lo spiega un uovo!

Lavarsi i denti dopo ogni pasto è una regola che ci insegnano fin da piccoli per evitare le fastidiose carie. Ma perché è così importante? Cosa succede nella nostra bocca quando mangiamo? Perché dobbiamo usare il dentifricio?
Con l’aiuto del guscio di un uovo, vediamo cosa accade allo smalto dei denti se non ci fosse il dentifricio a proteggerli!

Materiale da preparare

  • Dentifricio e spazzolino da denti
  • 1 pinzetta
  • 1 pennarello
  • 1 guscio d’uovo
  • 1 becher o bicchiere con un po’ di aceto bianco
  • 1 foglio di carta assorbente

Procedimento

1. Contrassegna i gusci
Prendi il guscio dell’uovo e con il pennarello traccia una linea che lo divida in due parti uguali. Da una parte scrivi SÌ e dall’altra NO.

2. Applica il dentifricio
Con lo spazzolino, metti un po’ di dentifricio sulla parte di guscio dove hai scritto SÌ: spalmalo delicatamente su tutta la metà e alla fine rimuovi con la carta assorbente il dentifricio in eccesso.

3. Aggiungi l'aceto
Immergi l’uovo nel contenitore di aceto bianco aiutandoti con la pinzetta. Fai attenzione a spingerlo bene sul fondo. E ora osserva il risultato di questa operazione!

Cosa succede al guscio dell’uovo?
Vediamo subito che la metà del guscio senza dentifricio reagisce al contatto con l’aceto ricoprendosi di bollicine. Questo succede perché il guscio dell'uovo è composto principalmente da carbonato di calcio che, a contatto con sostanze acide come l'aceto, si corrode. La parte con il dentifricio invece non reagisce, perché è protetta.

E dopo 30 minuti? Anche la parte con il dentifricio inizia a reagire!

Hai capito perché è importante lavarsi i denti con il dentifricio?
Lo smalto dei denti è formato principalmente da composti di calcio che reagiscono in modo simile al carbonato di calcio del guscio d’uovo: il dentifricio crea una fantastica barriera che protegge i nostri denti dagli attacchi degli acidi contenuti in cibi e bevande e da quelli prodotti dai batteri che popolano la nostra bocca. Ecco perché bisogna usarlo!

Vorresti che la tua classe partecipasse ai Lab Ricercamondo?

Chiedi ai tuoi insegnanti di scrivere a labscienze@toscience.it per avere informazioni e prenotare un laboratorio.

ULTIME NEWS
SEYO una grande orchestra di giovani
Condividi
Chi ha inventato il telefono?
Condividi
Vincenzo Schettini, il super prof!
Condividi
CATEGORY: 1