Donna Moderna
FocusJunior.it > Iniziative e eventi > Corporea: un viaggio all’interno del corpo umano

Corporea: un viaggio all’interno del corpo umano

Stampa

  

Il prossimo 4 marzo, alla Città della Scienza di Napoli si inaugura Corporea: il primo museo interattivo d’Italia dedicato interamente al corpo umano. 5.000 metri quadri con postazioni interattive, video, realtà virtuale, giochi, multimedia e laboratori per compiere un affascinante viaggio dentro noi stessi.

Il percorso del museo è suddiviso in varie isole tematiche, dedicate ai diversi sistemi del corpo.

Il sistema muscolo scheletrico

Scegliendo un proprio avatar e svolgendo semplici esercizi di movimento, si può osservare quali sono i muscoli e le ossa coinvolti nel movimento, o scoprire che l’attività del corpo umano può essere misurata come elettricità.

Equilibrio termodinamico

Attraverso una termocamera, si scopre la regolazione della propria  temperatura corporea, il rapporto tra pulsazioni cardiache e pressione arteriosa, verificando su uno schermo le parti calde e quelle fredde del proprio corpo, per poi, in una sfida con una altro visitatore, scoprire quanta energia serve per bruciare le calore contenute in una nocciolina.

Apparato cardiovascolare

È un viaggio all’interno del sistema cardio-circolatorio, lungo un’arteria umana, in cui con l’aiuto di un joystick bisogna distruggere alcuni agenti patogeni che si incontrano lungo il percorso.

 

Sistema digerente

Ci si muove alla scoperta del lungo e complesso processo che, filtrando quanto necessario,  assicura al corpo le energie ed al contempo smaltisce il superfluo. Sarà possibile seguire il cammino del cibo attraverso il corpo con il supporto di informazioni e immagini, e con un sistema di  stetoscopi e altoparlanti ascoltare i differenti suoni prodotti dalla digestione.

Sistema endocrino

Felix, un robot interattivo che riproduce le espressioni del viso del visitatore,  imitando il meccanismo dei neuroni specchio, ci porta alla scoperta di come le persone intorno a noi siano in grado di influenzare il nostro umore.

 

DNA

Inserendo in un sistema alcuni elementi relativi alle proprie caratteristiche fisiche, si ottengono le relative informazioni genetiche. Inoltre si potranno approfondire concetti quali la probabilità e la frequenza di determinati caratteri in un individuo o nella popolazione; oppure osservare una riproduzione meccanica della struttura del DNA: ruotando una manopola si svolgono gli strati di DNA per verificare come i corrispondenti aminoacidi lavorino per formare una proteina.

Sistema immunitario

Come in una “città assediata” i visitatori, in un videogame multiplayer, utilizzando le caratteristiche di 4 diversi supereroi, potranno cooperare per debellare o utilizzare gli agenti patogeni e i microbi. Inoltre sarà possibile passeggiare ed esplorare l’interno di un naso.

Sistema sensoriale

Un tunnel con pareti rotanti gioca brutti scherzi al senso di equilibrio. Effetti di luce e immagini sulle pareti del tunnel aggiungono ulteriori disturbi percettivi finché, all’uscita,  la percezione del mondo è simile a quella degli ubriachi: visione offuscata, incapacità di adattarsi alla luce ridotta, diminuzione della concentrazione, andatura instabile. “Per rilassarsi” ci si potrà anche stendere su una superficie di centinaia di chiodi per scoprire come funziona il dolore!!! Oppure ancora sperimentare gli effetti della tensione sul proprio corpo, grazie ad una pedana carica di elettricità elettrostatica che funge da “drizzacapelli”.

Sistema riproduttivo

Qui si assiste ad una ricostruzione del percorso di concepimento. In un’area esclusivamente dedicata agli adolescenti tra gli 11 e i 16 anni, i più giovani troveranno risposte alle loro domande: attraverso grafica e immagini, ed elementi originali da toccare e con cui interagire,  si parlerà di sesso sicuro ma anche di ormoni e cambiamenti del corpo durante la pubertà.

Sistema nervoso

Camminando  su un’asse in equilibrio, nel moto ripreso da una camera, i visitatori scoprono il funzionamento del sistema nervoso periferico e in particolare il suo ruolo nella gestione delle azioni involontarie. Inoltre, intorno a un tavolo interattivo, scoprono come i nostri neuroni si combinano formando reti e scambiandosi segnali. Dietro occhiali di sicurezza, si potrà anche osservare un modello in grande scala di un neurone con tutte le sue differenti parti e scoprire ulteriori informazioni sulla zona neurale.

 

Cervello

Due grandi modelli 3D del cervello consentono ai visitatori di innescare diverse aree cerebrali attraverso 4 postazioni interattive. I visitatori potranno scoprire anche come funziona  la memoria a breve termine (tra i 18 e i 30 secondi) o trasformarsi in parte della memoria di lavoro.

Laboratori e film in 3D

Lungo il percorso espositivo saranno presenti anche gli open lab,  dove  esperti e ricercatori presenteranno al pubblico esperimenti scientifici sui temi della salute e del nostro corpo, come ad esempio la crescita batterica e l’impatto degli antibiotici, la preparazione e l’osservazione di tessuti e cellule al microscopio, l’estrazione e il sequenziamento del DNA ed altro.

Insieme al museo Corporea sarà inaugurato anche il Dome 3D, collegato internamente al museo. Si tratta di una grande cupola di  20 metri di diametro dove, grazie a tecnologie di proiezione 3D, sarà possibile assistere a spettacolari proiezioni immersive dedicate al corpo umano ma anche all'astronomia.

 

Per informazioni: www.cittadellascienza.it