Donna Moderna
FocusJunior.it > Scienza > Natura > Aule Natura: l’iniziativa anti-Covid del WWF per aiutare la scuola

Aule Natura: l’iniziativa anti-Covid del WWF per aiutare la scuola

Stampa

Il WWF Italia sta ricercando fondi da destinare alla creazione di strutture all'aperto in cui fare attività a contatto con la natura che possano arricchire l'offerta didattica.

L'emergenza sanitaria ha evidenziato come la scuola italiana abbia assoluto bisogno di nuovi spazi per ridisegnare l'offerta didattica e garantire la piena sicurezza di alunni e personali scolastico. Proprio per questo WWF Italia prova a dare il proprio contributo dedicando la campagna Urban Nature alla raccolta  fondi per la creazione di speciali spazi - le Aule Natura - su tutto il territorio italiano.

L'obiettivo è quindi quello di aiutare le scuole ad ampliare le proprie risorse formative e, al contempo, cogliere l'occasione per far sì che la natura diventi una parte integrante del percorso educativo.

A LEZIONE DA MADRE NATURA

Le Aule Natura saranno delle strutture esterne alla scuola che ricaveranno da giardini e cortili piccole aree destinate all'osservazione e all'apprendimento di informazioni fondamentali riguardanti piante, animalifenomeni naturali e vari tipi di habitat.

I giovani studenti dunque potranno dunque arricchirsi con moduli educativi tarati in base alle diverse età che tradurranno le nozioni lette sui libri in un'immediata applicazione "sul campo". Tra cassette per pipistrelli, mangiatoie per uccelli, colonie d'insetti e piccoli orti di piante aromatiche, gli allievi avranno infatti un'approccio tutto nuovo con l'esperienza ambientale. Il tutto ovviamente garantendo il distanziamento fisico, essenziale per il rispetto delle norme anti-Covid.

La campagna per raccogliere fondi è cominciata lo scorso 21 settembre e proseguirà fino al 4 ottobre. Intanto già nella mattina del 24 settembre è stata inaugurata la prima Aula Natura presso la scuola primaria G. Pascoli di Scanzorosciate (Bergamo) alla presenza del Direttore Scientifico del WWF Italia Marco Galaverni e del personale dell’Oasi WWF di Valpredina, al Dirigente della Scuola Luigi Airoldi.

La scuola è situata nella provincia di Bergamo, in Valseriana, territorio fortemente colpito dal COVID.

PER INFO SULL'INIZIATIVA E LA RACCOLTA FONDI: www.wwf.it

Possono candidarsi ad ospitare un’aula natura le scuole primarie o gli istituti comprensivi di aree metropolitane caratterizzate da situazioni di scarsità di verde e/o in territori che devono affrontare particolari problematiche ambientali o sanitarie. Le scuole con una consistente percentuale di alunni in situazione di fragilità o svantaggio; quelle che abbiano inserito nella loro programmazione attività e progetti di educazioni ambientali e che in passato abbiano realizzato progetti significativi su tematiche ambientali o legate alla sostenibilità.
Per potere candidare un istituto è necessario che ci sia il parere favorevole del Dirigente scolastico e dell’Amministrazione Comunale, che si disponga di uno spazio esterno libero di almeno 80 metri quadrati e che ci si impegni a garantire l’utilizzo e la manutenzione dell’aula una volta consegnata.