Donna Moderna
FocusJunior.it > Giochi > Supereroi e supercriminali fanno squadra nel gioco DC Legends

Supereroi e supercriminali fanno squadra nel gioco DC Legends

Stampa

DC Legends è un nuovo gioco di supereroi e supercriminali. Che in questa avventura si uniscono per sventare la minaccia dei supercattivi Nekron e Manhunter.  

Siete fan dei supereroi? Batman, Superman e i cattivissimi supercriminali vi divertono? Ok, avete trovato pane per... il vostro smartphone. Infatti è uscita l'app di DC Legends, un gioco di ruolo strategico a base di supereroi e supercriminali, con i quali vi dovrete alleare per formare squadre mai viste e combattere dei cattivi ancora più cattivi!

 

Wonder Woman, Batman, Freccia Verde, Doomsday e molti altri dovranno fare gruppo per affrontare i supercattivi Nekron e Manhunter.

Voi giocatori lotterete per decidere il destino dell'Universo e provare a rendere “leggendario” ognuno dei vostri personaggi grazie a nuovi e incredibili super poteri e miglioramenti delle statistiche e dell'aspetto.

Nel gioco DC Legends, la lotta contro Nekron e i Manhunter avviene in molti luoghi famosi nel mondo dei fumetti e dei cartoon come per esempio Metropolis (la città di Superman), Themyscira (la patria di Wonder Woman) e Thanagar (il pianeta dove snon nati Hawkman e Hawkgirl).

DC Legends è gratis ma consigliato se avete almeno 12 anni: ok?
E' disponibile nell'App Store (per iPhone, iPad, iPod touch) e su Google Play (per i dispositivi Android).

Il gioco è gratuito ma dà la possibilità di fare acquisti per avere più poteri o progredire più in fretta. Per non rischiare spese impreviste potete chiedere ai vostri genitori di bloccare gli acquisti via telefono. Si fa così: dal menu Impostazioni/Controlli Utente del vostro smartphone va selezionata la casella “Password”. In questo modo diventa impossibile fare acquisti per sbaglio.

 

Guardate il video di presentazione di DC Legends

 

ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi