Categories: Lavoretti

Laboratorio estivo: facciamo un vaso greco

Ah, la Grecia! Se chiudiamo gli occhi ci vengono in mente gli eleganti templi, le raffinate sculture e, senza dubbio, le bellissime ceramiche a figure rosse o nere che, nonostante la loro fragilità, sono sopravvissute fino a oggi e che possiamo ammirare anche i tanti musei italiani. Nell’antica Grecia esistevano veri e propri quartieri dedicati alla lavorazione del vasellame.

Quello più famoso, il Ceramico, si trovava ad Atene e produceva talmente tanti vasi che venivano venduti anche in Paesi lontani come l’Etruria e la Magna Grecia.

Ma possiamo riprodurre una simile bellezza anche ai giorni nostri? Sì, anche se serve un bel po’ d’impegno!

Cosa serve

  • Un recipiente in terracotta. Non importa la forma, e neanche la dimensione. Può essere vecchio o appena acquistato.
  • Immagine che si vuole realizzare sul vaso. Meglio in bianco e nero.
  • Un grosso ago o stuzzicadenti.
  • Una matita colorata.
  • Scotch e forbici.
  • Tempera nera o acrilico nero.
  • Pennello.

Realizzare un vaso greco: procedimento

  • Prendete il recipiente in terracotta, l’importante è che non sia pieno, altrimenti sarà più difficile dipingerlo.
  • Scegliete attentamente quale immagine vi piacerebbe vedere sul vaso. Meglio una semplice e con pochi dettagli, almeno per la prima volta, poi stampatela.
  • Appiccicate l’immagine con lo scotch sul vaso e con l’ago/stuzzicadenti create tanti fori, seguendo i contorni dell’immagine che avete scelto. Poi, infilate in ogni buchino la punta di una matita ben temperata in modo da lasciare sul vaso un puntino visibile.
  • Al termine, unite i puntini. Non è indispensabile che il disegno sia uguale all’originale, anzi! Con la matita potete aggiungere tutti i dettagli o apportare le modifiche che preferite.
  • È il momento di passare al colore. Le tempere andranno benissimo; se siete più esperti osate con i colori acrilici. Sono più lucidi e resistenti. Hanno solo un “difetto”: sono indelebili, soprattutto sui vestiti.
  • Se avete usato normali tempere, potete perfezionare il disegno lucidandolo. Aspettate che il colore asciughi e poi, con un pennello, ripassate tutto con la colla vinilica, oppure con una vernice ad acqua che potete trovare in colorificio.

Il vostro antico vaso greco a figure nere è pronto! Se volete fare uno scherzo a un archeologo nascondetelo sotto terra, oppure esponetelo in casa. Ricordate, non è indispensabile che il vaso sia perfetto, deve solo sembrare antico! Sarà prezioso perché lo avete dipinto a mano da soli e con tanto impegno!

PROVA TUTTI I NOSTRI LAB:

FJ Lab: un soffio nell’elica

FJ Lab di Disegno: costruiamo una casa!

FJ Lab: Costruiamo il gioco del Tris (VIDEO)

FJ Lab: il Sole da cucina

FJ Lab: costruiamo un Memory per allenare la mente! (VIDEO)

FJ Lab: Personalizziamo la carta regalo con lo stencil

E tanti altri ancora!

This post was last modified on 21 luglio 2022 14:51

Share
Published by
Niccolò De Rosa

Recent Posts

È stata trovata una mummia ricoperta di foglie d’oro

A Saqqara, in Egitto, gli archeologi hanno scoperto una tomba contenente una mummia ricoperta di…

2 febbraio 2023

Carnevale: le origini della festa più matta dell’anno

Come nasce Carnevale? Quando si festeggia? Perché cambia data? Per quale motivo ci si traveste…

1 febbraio 2023

Privacy, come proteggere i dati personali

È vero che la Internet e le app ci rubano le password? Come possiamo proteggere…

1 febbraio 2023

3 febbraio, San Biagio: perché si mangia il panettone?

San Biagio è molto conosciuto in molte parti d'Italia e viene festeggiato il 3 febbraio…

1 febbraio 2023

Come fare una maschera di Carnevale da un contenitore per le uova

Prendi un contenitore delle uova e crea la tua maschera di Carnevale.

1 febbraio 2023

Mangiatoia per gli uccellini – Laboratorio di riciclo

Che cosa serve: una bottiglia di plastica, un gancio di ferro a vite, uno spago…

31 gennaio 2023
Loading