Donna Moderna
FocusJunior.it > Giochi > Indovinelli > Come risolvere un indovinello

Come risolvere un indovinello

Stampa
Come risolvere un indovinello
Shutterstock

Come si viene a capo di un enigma? Il trucco più efficace è... aprire la mente! Ecco come risolvere un indovinello

Svelare un trucco o arrivare alla soluzione di un rompicapo è un gioco divertente e decisamente appagante, perché ci fa sentire fieri dei nostri ragionamenti. Tuttavia per farlo serve far lavorare il cervello: ecco dunque come risolvere un indovinello!

COS'È UN INDOVINELLO?

Conoscete gli indovinelli? Sono quelle brevi storielle o componimenti in rima in cui vengono inseriti degli indizi per capire di chi o di cosa si sta parlando. Colui al quale viene sottoposto uno di questi enigmi deve infatti indovinare (da qui il nome) il soggetto del quesito.

Il bello degli indovinelli però è che le informazioni per giungere alla soluzione sono volutamente ambigue, per cui serve una certa elasticità mentale per venirne a capo.

PENSARE FUORI DAGLI SCHEMI

Naturalmente non esiste un metodo vero e proprio per risolvere gli indovinelli, anche perché questi sono di tantissimi tipi: alcuni fanno leva sui giochi di parole, altri seguono ragionamenti di logica, altri ancora si risolvono con la matematica e così via...

Dunque, la regola generale per risolvere gli indovinelli è aprire la mente e non ragionare in un'unica direzione. Cosa significa tutto questo? Significa che occorre approcciare l'indovinello come uno scrigno da aprire, guardandolo da tutte le angolazioni possibili, poiché le risposte possono essere nascoste in molti modi diversi

COME RISOLVERE UN INDOVINELLO?

  • Concentrandosi sulle singole parole

Es: Cosa accade una volta in un minuto, due volte in ogni momento e mai in un anno?

Qui la risposta non è tanto nel significato nascosto dell'indovinello, quanto nella forma stessa dalla frase. La domanda ambigua infatti fa riferimento alla lettera M, che infatti a"accade una volta" nella parola "minuto", due volte nella parola "momento" e mai nella parola "anno", dove non ci sono M!

  • Ragionando di logica

Es: Cosa butti quando ti serve e riprendi quando non ti serve?

I classici indovinelli hanno più o meno questa forma e giocano sul contrasto dei significati per confonderci. in questo caso occorre ragionare sul significato di "buttare" che non vuol dire solo "liberarsi di una cosa inutile", ma anche "gettare". E infatti la risposta è l'ancora, che va gettata in mare quando si vuole fermare la nave (e viene ritirata su quando non serve e si vuole salpare).

  • Ripassando la matematica

Es: Un gatto e mezzo in un minuto e mezzo mangiano un topo e mezzo. Quanti gatti servono per mangiare 60 topi in 30 minuti?

Eh sì, anche per risolvere gli indovinelli serve la matematica. In questo enigma infatti occorre avere dimestichezza con le divisioni: un gatto mangia un topo in un minuto e mezzo, perché il tempo rimane invariato.In 30 minuti un gatto mangia 20 topi, perché 30 : 1,5 = 20. Per mangiare 60 topi occorrono dunque 3 gatti, perché 60 : 20 = 3.

Es: Immagina di essere in una stanza completamente buia. Come fai ad uscire nel minor tempo possibile?

Molti indovinelli sono a trabocchetto. In questo caso serve un bello sforzo mentale per guardare il problema da una prospettiva diversa da quella proposta. Infatti la chiave dell'enigma non sta nell'escogitare strani trucchi per uscire dalla stanza, ma nel capire il senso nascosto dell'intera frase. L'indovinello infatti chiede espressamente di "immaginare di essere in una stanza buia". Dunque il modo più rapido per uscirne è... smettere d'immaginare!

Naturalmente questi sono solo piccoli consigli, ma esistono tantissimi percorsi mentali e di ragionamento per risolvere gli indovinelli: ognuno deve crearsi il suo!

PROVA ANCHE

Indovinelli di logica, divertiti a ripassare la matematica

Indovinelli brevi ma difficili: riesci a risolverli?

Logica matematica: gli indovinelli con furfanti e cavalieri