Donna Moderna
FocusJunior.it > Giochi > Illusioni ottiche > In Spagna, una chiesa diventa uno skate park

In Spagna, una chiesa diventa uno skate park

Stampa
In Spagna, una chiesa diventa uno skate park

Il paradiso degli skater è in Spagna, in una vecchia chiesa sconsacrata decorata da uno street artist e attrezzata di rampe da brivido.

Spagna settentrionale: la ex-chiesa  di Santa Barbara ,  abbandonata e non più adibita a luogo di culto era diventata da tempo uno skate park autorizzato , grazie a un gruppo di ragazzi intraprendenti, i Church Brigade. Rampe, fari e musica avevano trasformato quel luogo, ma qualcosa mancava nelle volte spoglie dell'edificio: il colore. Gli skater hanno quindi contattato uno street artist, Okuda San Miguel . Okuda è rimasto colpito dall'idea e dalla chiesa, risalente al 1912, e l'ha trasformata in un caleidoscopio di rose dei venti, visi sfaccettati, teschi geometrici dipinti a suon di bombolette con colori vivaci e brillanti
Guarda le foto nella gallery: artisti all'opera, skaters in azione e il backstage con la chiesa ancora quasi spoglia!
L'articolo continua dopo la fotogallery

 

 

 

Il paradiso degli skater

Okuda , che è riuscito a raccogliere oltre 24mila euro di fondi per finanziare l'impresa anche grazie a uno sponsor, ha dichiarato:  « Mi sono innamorato di questo posto semplicemente vedendo una foto condivisa online da un amico in comune fra me e la Church Brigade; quando l’ho visitato e ho avuto modo di conoscere alcuni dei ragazzi ho sentito un’energia davvero positiva e così è nato tutto». Okuda è noto nel campo della street art : ha cominciato disseminando sui muri della sua città centinaia di coloratissime opere ispirate al surrealismo e alla pop art , e successivamente ha girato il mondo dipingendo (in show autorizzati) a New York, Londra, Berlino e Parigi.

 

Se sei un appassionato di street art ti piacerà questo articolo sui graffiti a Roma

 

ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi