Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Venerdì 13: chi ha detto che porta sfortuna?

Venerdì 13: chi ha detto che porta sfortuna?

Stampa

Tutto quello che c'è da sapere sulla data più sfortunata del calendario.
Sia il venerdì che il 13 sono da sempre considerati simboli di sventura sia in Oriente che in Occidente. Pensiamo, ad esempio, al numero dei commensali presenti dell' Ultima Cena ( 13 ) e al giorno in cui Gesù muore sulla croce ( venerdì ).
Anche nella mitologia germanica il numero 13 è legato ad una sorta di "ultima cena" . Si tratta del banchetto del Walhalla , il pantheon nordico, dove l'arrivo di Loki , il tredicesimo dio, diede inizio alla caduta degli dei .
Ma se andiamo ancora indietro nel tempo (storico e non leggendario) si racconta che Filippo il Macedone, padre di Alessandro Magno, si fece fare una statua aggiungendola poi a quella delle dodici divinità maggiori.
Ma anche questa volta essere la tredicesima divinità non fu cosa proprizia: Filippo finì assassinato proprio durante un banchetto.
Per quanto riguarda il giorno, ovvero il venerdì, abbiamo già parlato delle Crocifissione, ma forse non tutti sanno che sempre nella tradizione biblica il venerdì è il giorno della tentazione di Adamo ed Eva , del Diluvio e della distruzione del Tempio di Salomone . Nella Roma pagana ed in Inghilterra qualche secolo dopo, di venerdì si giustiziavano i condannati.
Per quanto riguarda il numero invece, il 12 rappresenta un ciclo concluso (ad esempio i dodici mesi), 13, con quella piccola unità in più, diviene qualcosa di diverso e che intimorisce.  Gli stessi filosofi greci definivano il 13 un " numero imperfetto " e persino nella tradizione Induista un raduno di 13 persone nello stesso luogo era considerato di cattivo auspicio. Questa tendenza a considerare il 13 un numero nefasto pare essersi sviluppata e diffusa soprattutto in America a partire dal XVII secolo : da allora incominciarono a sparire le stanze d'albergo, i piani, i tavoli nei locali con il numero tredici.
Nel Regno Unito , per questo, nella maggioranza dei locali non esiste il tavolo numero 13 : si passa dal 12 al 12bis, per arrivare direttamente al 14.

Moltissimi grattacieli non hanno il tredicesimo piano e usano il trucchetto del 12bis! L'ottantacinque per cento delle pulsantiere degli ascensori non ha il bottone numero 13!
Questo povero numero fu per un periodo una così grande ossessione che un medico decise di dare il nome a questa fobia: triscaidecafobia !
VUOI CONOSCERE QUALCOSA IN PIÙ SU VENERDÌ 13? CLICCA QUI >>
HAI PIÙ PAURA DI VENERDÌ 17? LEGGI TUTTO SU QUESTA SUPERSTIZIONE >>