Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Perchè ricordiamo quello che NON vogliamo ricordare?

Perchè ricordiamo quello che NON vogliamo ricordare?

Stampa

Caro Andrea, perché ricordiamo quello che NON vogliamo ricordare? Nutellina

Perché ricordare quello che non vogliamo ricordare è molto utile: per sopravvivere, crescere, evolvere . Anche se sembra incredibile, i brutti ricordi  servono addirittura a essere felici. L'ho imparato in un bellissimo film, appena uscito, che ti consiglio di vedere o rivedere: Inside Out .
Racconta la storia di una ragazza di 11 anni e di come, per superare i traumi, servano anche tristezza , ira, paura e disgusto e non solo gioia (tutte emozioni rappresentate come personaggi che si muovono nel cervello della protagonista). 
Mi viene in mente la frase di un altro film, quello decisamente non per bambini ( Old Boy ): “Ridi e il mondo riderà con te, piangi e piangerai da solo ”. Forse è un po' esagerato ma, a volte, si ha davvero un po' l'impressione che la tristezza sia qualcosa di vergognoso, da tenere nascosta o, peggio, curare come una malattia . Perché dobbiamo essere sempre felici, allegri, spensierati, pieni di cose da fare. Non è così. I brutti ricordi fanno parte di noi e la felicità è solo una delle nostre emozioni che, come le altre, va e viene.

 

ULTIME NEWS
Natale: 10 libri indimenticabili
Condividi
Come si fa a diventare agente segreto
Condividi
Chi sono le spie nella realtà
Condividi