Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > La scienza della risata: ridere è un superpotere!

La scienza della risata: ridere è un superpotere!

Stampa

Fa bene all’umore, alla salute, difende dalle malattie. Ma è meglio non sghignazzare troppo a scuola e... a tavola!

Ridere è una delle attività che ci distingue dagli altri animali (che, al massimo, emettono suoni non articolati), che ci accompagna fin dai primi giorni di vita (la prima “vera” risata ce la facciamo quando abbiamo circa due mesi) e, a volte, ha la caratteristica di essere davvero incontrollabile (hai presente a scuola, quando scoppia la "ridarola" e hai paura di farti beccare dai prof?). Insomma, la risata è uno dei comportamenti più naturali per l’uomo, ma per una serie di motivi è anche uno dei più analizzati da parte degli studiosi.

QUESTIONE DI... Q.U

Se i motivi fisiologici della risata sono ormai stati individuati - l’impulso è originato in una precisa zona del cervello, il talamo, che “mette in moto” i muscoli facciali - il mistero resta sulle cause che la scatenano. E soprattutto sul motivo per cui ognuno di noi ride per cause molto diverse. Per questo qualche anno fa alcuni scienziati della University of Maryland hanno analizzato il comportamento di diverse persone a cui sono state mostrate immagini o scene ridicole. Risultato? Per esempio, ridiamo molto di più in compagnia che non quando siamo soli e, soprattutto, siamo più stimolati a ridere quando raccontiamo un evento o una barzelletta piuttosto che quando la ascoltiamo.

La predisposizione a ridere più o meno facilmente viene invece quantificata con un valore, il Quoziente Umoristico, calcolato con l’aiuto di barzellette e vignette.

CAPITOMBOLI E CADUTE

Ma quali sono, in genere, le situazioni più esilaranti? Di solito quelle che ci appaiono più inverosimili e slegate dalla realtà, ma che terminano con una soluzione che ci permette di provare sollievo. Oppure quelle in cui vediamo una persona vittima di un imprevisto: in questo caso ci immedesimiamo ma siamo sollevati dal fatto che la sfortuna non sia capitata a noi!

Questo perché le risate sono un modo per scaricare la tensione e l’aggressività, e ristabilire un equilibrio negli eventi.

FA BENE ALLA SALUTE

Ma perché quando ridiamo ci sentiamo meglio? Oltre al fattore psicologico, è molto importante anche quello legato al nostro organismo. Ridere, infatti, mette in moto i muscoli facciali e parecchi muscoli del corpo, come cervicali, addominali, muscoli pelvici...

Secondo alcuni studi una bella risata riduce lo stress e aiuta a respirare meglio in misura pari a 15 minuti di cyclette in palestra. Ma non solo: quando ridiamo l’organismo produce le endorfine, cioè sostanze che danno un senso di benessere ed euforia, mentre viene stimolato il sistema immunitario, cioè il meccanismo di difesa dalle malattie. Non a caso la terapia della risata è diventata una vera e propria cura, ed è sempre più diffuso l’utilizzo della “clownterapia” inventata da un medico statunitense, Patch Adams, che prevede la presenza di clown insieme ai dottori negli ospedali, soprattutto quelli per bambini.

MORIRE DA RIDERE? NON SI PUÒ

Quindi lasciati andare e fatti contagiare dal buonumore: ti sentirai meglio! E se in alcune situazioni ti sembra di morire dal ridere, sappi che non è possibile: i soli casi documentati sono persone che, ridendo mentre mangiavano, sono state soffocate dal cibo.