Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > I tuoi non ti capiscono? Impara "l’adultese" col dizionario genitori-figli.

I tuoi non ti capiscono? Impara "l’adultese" col dizionario genitori-figli.

Stampa

Andrea ho un GRANDE problema: quando vorrei fare qualcosa di "complicato" (tipo un lavoretto, un dolce, andare al cinema...) i miei genitori mi dicono sempre: “Sì, lo facciamo domani” ma poi se lo scordano e il "lo facciamo domani" dura tre settimane!  Claket

Anche tu, però..., li conosci da un po’ questi due alieni che ti hanno messo al mondo e ancora non hai imparato la loro lingua ? Il problema non è che non ti capiscono: sei tu che non capisci loro. Eccoti un breve dizionario
Poi vediamo = Non ho tempo per pensarci ora, quindi non rompere.
Lo facciamo domani = Spero che ti scordi di questa cosa perché non ho nessuna voglia di farla nemmeno tra un mese, quindi non rompere.
Non rompere = è inutile che ti racconti balle altrimenti mi rompi ancora di più: non-ne-ho-voglia.
Una volta che hai imparato la lingua è tutto più facile.  All'occasione , anche tu puoi rispondere a tono. Tipo: quando dicono Dai che è ora di fare i compiti , puoi dire in “genitorese” Poi vediamo = Non ho tempo per pensarci ora, quindi NON ROMPERE.
La comunicazione migliorerà, anche se un po’ di conflitto è inevitabile. A quel punto scatta la tregua: tu non insisti per fare “tutto subito” e loro, magari, invece che tra 3 settimane o mai, le cose te le fanno fare davvero il giorno dopo.