Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Feste > Pasqua > Come si festeggia la Pasqua nel mondo?

Come si festeggia la Pasqua nel mondo?

Stampa

Dai gavettoni ungheresi alle maxi-uova croate passando per le cacce al tesoro dei Paesi del Nord: ecco come si festeggia la Pasqua nel mondo

  • Pasqua nel mondo: come si festeggia?
  • La Pasqua in Francia
  • La Pasqua in Germania
  • La Pasqua nel Regno Unito
  • La Pasqua in Ungheria
  • La Pasqua in Danimarca: a tutta birra!
  • La Pasqua in Svezia: streghe e betulle
  • La Pasqua in Croazia: le maxi-uova di Zagabria
  • La Pasqua negli Stati Uniti

PASQUA NEL MONDO: COME SI FESTEGGIA?

Da noi Pasqua è sinonimo di uova di cioccolato, colombe e - per i credenti - molta spiritualità. Ma come celebrano gli altri Paesi questa festa che ricorda la Resurrezione di Gesù Cristo? Scopriamo insieme tradizioni e riti per festeggiare la Pasqua nel mondo

LA PASQUA IN FRANCIA

Iniziamo il nostro piccolo tour Oltralpe, dove i "cugini" francesi si preparano alla domenica di Pasqua mettendo a tacere tutte le campane del Paese. Dal Giovedì Santo, infatti, ogni campanile di Francia smette di rintoccare, come in attesa, e questo perché secondo la leggenda tutte le campane francesi volano a Roma per sentire l'annuncio della Resurrezione di Cristo direttamente dal Papa, per poi tornare di domenica a suonare con gioia per la buona notizia.

La domenica di pasqua dunque le famiglie francesi si svegliano con il rintocco a festa delle campane e i bambini si mettono a dare la caccia alle uova di cioccolato che gli adulti hanno nascosto per casa o nel giardino.

Nel Sud Ovest del Paese, inoltre, è tradizione preparare un’omelette gigante. L’usanza è nata nel Medioevo, quando si dovevano consumare le uova che non erano state mangiate durante la Quaresima.

LA PASQUA IN GERMANIA

Nella Ostern tedesca (così chiamano la Pasqua in Germania), antiche tracce della tradizione pagana s'intrecciano con i riti cristiani. Già il nome Ostern infatti si distacca dalla derivazione ebraica ("Pasqua" in ebraico è Pesah o Pesach) per riferirsi invece a Eostre, una dea pagana della Primavera.

Durante la Settimana Santa si addobbano le case con ramoscelli d'ulivo e uova dipinte, ma le celebrazioni vere e proprie iniziano il Giovedì Santo, dove è tradizione mangiare solo alimenti di colore verde per proteggere l'organismo durante l'anno. Si passa quindi al Venerdì Santo e al Sabato, dove in molte regioni si usa fare grossi falò con i rami secchi (altro "rimasuglio" della ritualità pagana, dove si salutava così l'arrivo della primavera).

Durante la domenica di Pasqua poi, la tavola viene imbandita con uova di cioccolato, agnello e molti dolci. L'animale simbolo è il coniglio pasquale, l'Osterhase, che viene anche nascosto nella uova per i più piccoli.

LA PASQUA NEL REGNO UNITO

Anche nel Paese della Chiesa Anglicana la Pasqua è una festività molto sentita. In questo periodo infatti non si contano le collette e le opere di carità per i bisognosi e durante il Giovedì Santo (quando Gesù mostrò il valore dell'umiltà lavando i piedi dei suoi discepoli) quest'impegno della comunità verso i meno abbienti culmina con la cerimonia della Royal Maundy, dove alla presenza del Re - o in questo caso, della Regina - vengono donate ai poveri delle monete speciali, le Maundy Money.

Nel Regno Unito poi è considerato di buon auspicio sposarsi proprio la domenica di Pasqua.

LA PASQUA IN UNGHERIA

In Ungheria l'alimento pasquale per eccellenza è il prosciutto affumicato (húsvéti sonka) mentre il lunedì di Pasqua, si celebra un rituale piuttosto divertente e caratteristico: i ragazzi spruzzano le ragazze con pistole ad acqua, gavettoni ma anche vere e proprie secchiate d’acqua. Il significato? Un auspicio di fertilità.

LA PASQUA IN DANIMARCA:  A TUTTA BIRRA!

Anche in Danimarca si addobbano le adozioni a festa  - a volte con veri e propri "alberi di Pasqua" - e i bambini si dedicano alla caccia al tesoro per scovare il maggior numero di ovetti. Gli adulti invece si godono i piaceri della tavola sorseggiando una Påskebryg, la birra speciale di Pasqua che viene prodotta solo durante questa festività.

LA PASQUA IN SVEZIA: STREGHE E BETULLE

In Svezia è tradizione decorare le case con uova, piume e rami di betulla, per celebrare l'arrivo della bella stagione. Le protagoniste della Pasqua svedese però sono davvero singolari: le streghe!

Durante le feste Pasquali, infatti, le ragazze e le bambine svedese si travestono da streghe (påskkärring) e vanno di casa in casa portando biglietti d'auguri in cambio di monetine o dolcetti. Come una specie di "dolcetto o scherzetto". Quest'usanza nasce dalla credenza medievale secondo la quale durante la Pasqua sarebbe il periodo in cui le streghe se ne vanno verso la Montagna Blu, il leggendario covo del Diavolo.

LA PASQUA IN CROAZIA: LE MAXI-UOVA DI ZAGABRIA

Ogni ogni anno la piazza davanti alla cattedrale di Zagabria, capitale della Croazia, diventa una specie di
museo a cielo aperto in occasione delle festività pasquali. Vengono esposte, infatti, le Uova di Pasqua
dal cuore, uova giganti dipinte da pittori naïf originari della regione di Koprivnica-Križevci. Le maxi uova, alte circa due metri, sono ormai diventate un richiamo per i turisti, che non perdono occasione di fare una foto ricordo. Ma si possono ammirare anche altrove, visto che sono ormai diventate un simbolo dell’arte naïf croata e vengono spesso ospitate in altre cittadine europee in occasione di manifestazioni o eventi particolari.

LA PASQUA NEGLI STATI UNITI

Negli Stati Uniti, dove molte tradizioni pasquali sono analoghe a quelle degli altri Paesi anglosassoni, è New York la "capitale della Pasqua". Ogni anno infatti - ovviamente il 2021 farà eccezione a causa dell'emergenza sanitaria mondiale - nella Grande Mela si organizza lungo la Fifth Avenue una parata piena di colori, dove i partecipanti esibiscono i cappelli più pazzi del mondo.

Questa usanza nasce dal fatto che in origine i fedeli si recavano a messa portando fiori dalla chiesa di St.Thomas a quella di St. Luke e per l’occasione, si vestivano con abiti e cappelli eleganti, che con gli anni sono diventati sempre più strani e originali.

LA PASQUA IN MESSICO

Il viaggio tra i vari modi di festeggiare la Pasqua nel mondo si conclude in Messico, dove la religione è un aspetto molto importante tra alcuni strati della popolazione e dunque le celebrazioni pasquali sono tutt'oggi molto partecipate. Oltre alle varie messe e funzioni religiose, particolarmente suggestivo è il Rogo di Giuda, il tradizionale falò del Sabato Santo durante il quale viene data alla fiamme una figura di cartone che dovrebbe rappresentare il discepolo che tradì Cristo.