Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Feste > Natale > I paesi dove non si festeggia il Natale

I paesi dove non si festeggia il Natale

Stampa
I paesi dove non si festeggia il Natale
ipa agency

Vi siete mai chiesti se ci sono paesi dove non si festeggia il Natale?

Il Natale si festeggia in più di 160 nazioni, anche in quelle che di prevalenza non sono cattoliche.

In tutto, nel mondo, ci sono 196 Stati riconosciuti a livello internazionale. L'albero di Natale, Babbo Natale, le luci, il vischio e a volte anche il presepe, sono diventati simboli di festa anche per chi non crede in Gesù Cristo o segue un'altra religione.

In Marocco, in prevalenza di religione musulmana, non si festeggia il Natale.
Credits: ipa agency

Tuttavia ci sono alcuni paesi dove non si festeggia il Natale.

Paesi dove non si festeggia il Natale perché la religione più diffusa è l'Islam


Marocco

In Marocco il Natale è un giorno normale, di scuola e lavoro. La maggior parte dei marocchini infatti segue la religione Musulmana, cioè l'Islam. Secondo il Corano, il testo sacro musulmano, la nascita di Gesù non è da festeggiare. E' considerato un profeta importante, ma non il figlio di Dio, come è invece per i Cattolici. Non ci sono quindi giorni di festa, decorazioni, e rituali da seguire, a Natale. Ci sono altre feste religiose, come Eid ul Fitri, alla fine del Ramdan ed Eid ul Athra, al termine del mese del pellegrinaggio. Chi vuole festeggiare il Natale però può prendere i giorni di ferie. Stessa cosa succede in Turchia e Tunisia, un altro paese a prevalenza di credenti musulmani.

In altri paesi arabi invece il Natale si festeggia più apertamente, anche se i simboli natalizi perdono il loro significato religioso e diventano simboli di festa e divertimento, come per esempio negli Emirati Arabi. La capitale Dubai ogni anno si riempie di alberi giganteschi e decorazioni spettacolari.

Anche in Iran non si festeggia ufficialmente il Natale ma ci sono Chiese cristiane dove pregare.

Natale in Russia.
Credits: ipa agency

Paesi dove non si festeggia il Natale il 25 dicembre ma il 7 gennaio.

In Iran, la maggior parte dei credenti non musulmani sono cristiani ortodossi, che festeggiano in Natale il 7 gennaio: addobbi, alberi e presepi, quindi, compaiono quando da noi le feste sono già finite, anche negli altri paesi ortodossi come, per esempio, la Russia.

Natale sul ghiaccio.
Credits: ipa agency

Paesi dove non si festeggia il Natale perché non è permesso
Arabia Saudita

In Arabia Saudita il Natale si può celebrare solo in luoghi privati: non ci sono infatti luoghi di culto, tipo le nostre chiese, previsti per i credenti cristiani cattolici del posto (oltre un milione e mezzo di persone). Non si possono esporre decorazioni natalizie e addobbi in quasi tutte le città.

Invece, in Corea del Nord festeggiare il Natale è proprio vietato. Si possono però celebrare altre nascite: quella del sovrano Kim Jong, di sua nonna e di sua madre.

 

Paesi dove non si festeggia il Natale perché la religione più diffusa è il Buddismo

Decorazioni natalizie e luminarie a Osaka, Giappone. Qui si addobbano le grandi città.
Credits: ipa agency

Giappone
Decorazioni e addobbi sono amate anche in altre nazioni a prevalenza buddista, per esempio in Giappone: qui, anche se i cattolici sono in minoranza, le strade e i centri commerciali, a Natale, si riempiono di luminarie molto raffinate e decorazioni per i bambini. Da qualche anno poi, grazie a una trovata pubblicitaria di una catena di fast food, la Kentucky Fried Chicken (KFC), che invitava a festeggiare il vero natale in stile americano, per i Giapponesi mangiare pollo fritto il 25 dicembre è diventata una tradizione natalizia. E non importa se lo "stile americano" non c'entra niente.

A Mosca, in Russia, e in altri paesi ortodossi il Natale si festeggia il 7 gennaio.
Credits: ipa agency

Tailandia
In Tailandia, altra nazione a prevalenza buddista, anche se Natale è un giorno come gli altri, le temperature sono estive e... si può andare al mare. La stessa cosa succede alle Maldive, dove sono quasi tutti musulmani: niente luci colorati, a parte quelle sprigionate dall'acqua e dalla barriera corallina.

Altri paesi dove non si festeggia il Natale
Altri paesi dove non si festeggia il Natale sono: Mauritania, Tunisia, Afganistan, Vietnam, Mongolia, dove però si festeggia il nuovo anno lunare, cioè il Capodanno, con l'albero di Capodanno;