Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Niente scuola e attività: come divertirsi quando ci annoiamo

Niente scuola e attività: come divertirsi quando ci annoiamo

Stampa
Niente scuola e attività: come divertirsi quando ci annoiamo
Shutterstock

Le "vacanze" forzate di questi giorni possono essere un'inaspettata occasione per scoprire (o riscoprire) giochi, idee e passatempi che pensavi di aver dimenticato tra le sabbie del tempo...

Che giorni strani, questi: scuola a distanza, niente uscite con gli amici, niente sport e neppure cinema o ritrovo all'oratorio... Non te l'aspettavi? Beh nemmeno gli adulti si sarebbero mai immaginati di dover rimanere tanto tempo a casa, senza tutte le loro abitudini organizzate per cause (giustissime) di forza maggiore. E ti trovi sul letto a pensare: “E adesso cosa faccio, mi annoio!”.

Innanzitutto la noia non è una malattia da sconfiggere, non è un nemico, ma puoi guardarla come un'opportunità per scoprire risorse che non ti sei mai accorto di avere. Quali? Ecco qualche idea in libertà per ingannare il tempo e vincere i momenti spenti.

COME DIVERTIRSI A CASA

Sport fai da te
Anche senza il consueto corso organizzato si può svolgere una sana attività fisica. Non occorre il corso di atletica o la palestra di danza: la tua cameretta può diventare un palcoscenico per ballare e cantare come la tua star preferita. Ma se proprio vuoi fare del movimento - importante a tutte le età - ecco qualche suggerimento:

  • Il gioco della lava: dopo aver disposto ad una certa distanza fogli di giornale o degli stracci che fungano da "isole", fingete che il pavimento sia fatto di lava e saltellate tra le "isole" sicure in modo da non scottarvi!
  • Percorso a ostacoli: sgombrate la cameretta o la sala da oggetti ingombranti che potrebbero rappresentare un pericolo (chiedete ai vostri genitori di aiutarvi) e poi date libero sfogo alla fantasia per creare un percorso a ostacoli utilizzando giochi, vecchie lenzuola o tutto quello che vi passa per la testa. Una volta creato il percorso (es: cuscini da saltare, pile di libri da aggirare ecc...), divertitevi a fare più giri prima di stancarvi o magari cronometratevi in modo da stabilire il record della casa!
  • Percorso a ostacoli (variante animale): in questa variante si deve completare il percorso imitando il movimento di un animale. Se ad esempio si sceglie di imitare il gamberetto, la sfida andrà completata... Andando all'indietro!
  • Home-Basket: basta un cestino e qualche palla di carta per epiche sfide all'ultimo canestro. Per rendere la cosa sempre più stimolante potete via via aumentare la distanza di tiro

Giochi di società e giochi di carte

I giochi in scatola possono diventare oltre che un passatempo in compagnia, anche un motore per non far fermare la mente divertendosi. Volete qualche suggerimento?

    • Scarabeo: un gioco divertente per allenare il linguaggio e imparare un sacco di parole nuove. Consiste nell'utilizzare delle tessere - sulle quali sono scritte delle lettere e un punteggio - per formare delle parole su di un tabellone. La cosa bella è che si possono utilizzare "ad incastro" anche le tessere già presenti sul tabellone, quindi bisogna far lavorare il cervello per elaborare parole ricercate e che utilizzino lettere con un alto punteggio.
      QUI il regolamento
    • Dixit: un gioco di carte molto bello per inventare storie fantastiche. Il mazzo utilizzato è formato da tantissime immagini colorate e piuttosto astratte (es: conigli in armatura di fronte a delle porte, castelli attaccati a mongolfiere ecc..). Ad ogni turno un giocatore diverso diventa il narratore della storia e, dopo aver estratto una carta dal proprio mazzo, la posa (coperta) sul tavola inventando una frase o una parola ispirata dall'immagine disegnata sulla carta che ha appena scelto. A questo punto altri giocatori devono scegliere dal loro mazzo un'immagine che possa essere associata alla frase o alla parola appena racconta. Quando tutti hanno compiuto l'operazione, si mescolano le carte estratte e le si scoprono sul tavolo. Ogni giocatore quindi - tranne il narratore  di turno - deve capire quale sia la carta giocata dal narratore, senza farsi sviare dalle altre. Se i giocatori indovinano guadagnano punti, altrimenti le regalano ai possessori delle carte indicate erroneamente. Divertente no?
      QUI il regolamento
    • Taboo: un altro ever-green che consiste nel fare indovinare al proprio compagno di squadra il maggior numero di parole indicate sulle apposite carte senza però utilizzare dei termini vietati. Vi sembra facile? Provate a far indovinare la parola Nilo senza dire "fiume" o "Egitto"...
      E il bello è che se avete un po' di fantasia potete creare voi stesse delle carte con la parola da indovinare e i cinque "taboo" da non utilizzare.
      QUI il regolamento
    • Battaglia navale: esistono tante versioni di questo gioco in scatole, ma potete benissimo farvelo da voi. Bastano due fogli quadrettati - meglio se i quadretti sono piuttosto grandi - che poi andrete a numerare in una griglia con lettere e cifre. Quando la griglia sarà pronta, senza farvi vedere dal vostro avversario, colorerete a scelta i quadretti del vostro foglio per piazzare navi e corazzate, A quel punto partirà la sfida!
    • Tris: un altro gioco che potete fare ovunque e in qualsiasi situazione. Basta tracciare frettolosamente la griglia con le nove caselle e sfidare il vostro avversario a mettere in fila tre simboli uguali prima di voi. Sembra facile, ma richiede una certa strategia!
    • Scala 40: questo divertente gioco di carte può anche aiutare a sviluppare una certa dimestichezza con le addizioni. In Scala 40 infatti ogni carta vale quanto il numero che riporta, ogni sette vale sette, ogni tre vale tre e così via. Le figure invece valgono 10, mentre l'asso 11 o 1 (a seconda della posizione occupata in una scala). Per fare la prima apertura occorre incastrare scale o tris di carte dello stesso valore, ma di seme diverso, per arrivare al valore di (almeno) 40 punti.
      QUI il regolamento
    • Scopa: un altro gioco di carte tradizionale e molto diffuso. Qui i partecipanti cercano di prendersi le carte sul tavolo, iniziando con quelle di maggior valore, accoppiandole con quelle che si hanno in mano.
      QUI il regolamento

Ovviamente questi sono solo dei suggerimenti. Potete anche sfruttare questo periodo di "quarantena" forzata per inventare il vostro gioco personale!

Progetto nel cassetto

Hai mai pensato “Ah se avessi tempo potrei fare...” Che cosa potresti fare? Un musical da riprendere col cellulare? Scrivere un racconto o una sceneggiatura sul computer? Qualsiasi idea tu abbia accantonato con la scusa dei compiti, ora è il momento di gettarti a capofitto in questa avventura, da solo ma anche con l'aiuto della tua migliore amica o del tuo compagno di classe, che sicuramente si annoiano quanto te. Tanto, nell'era delle chat, non è difficile restare in contatto anche a distanza!

 

Collezioni e ricordi

È giunto il momento di tirar fuori oggetti e fogli, foto e souvenir che hai raccolto nel corso di viaggi, gite, feste. Chissà che in fondo a qualche cassetto non riemerga un ricordo che scateni la fantasia per vivere nuove avventure anche da casa. E fai contenta anche la mamma, con la scusa del riordino.

Il diario

Infine prendere appunti quotidiani, può servire sia per passare il tempo, ma anche per tramandare questo momento molto particolare per ricordarlo quando sarai più grande. Inoltre puoi riempire le pagine di un diario, per scrivere poesie, filastrocche, pensieri e osservazioni su come la tua famiglia e i tuoi amici affrontano questo momento di eccezionale emergenza.

Che aspetti?