Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Camilla Godzilla: "Aiuto mi prendono in giro"

Camilla Godzilla: "Aiuto mi prendono in giro"

Stampa

Caro Andrea, a scuola mi prendono in giro perché sono magra e dicono: "Guarda è entrato lo scheletro! Poi non sapevo come vestirmi ad Halloween e han detto: "Be'... tanto sei già uno scheletro!". Poi anche perché sono alta : "La giraffa scheletrina, forse dovevi andare al circo, per caso hai sbagliato strada?".  E perché ho un mucchio di lentiggini . E anche per il mio nome : "Camilla il Godzilla!". Ma io mi ritengo una bella ragazza! Ho i capelli ricci e rossi e mi chiamano Pippi Calzelunghe perché, a volte, mi faccio le trecce. Non mi danno pace! Anche la prof mi chiama Pippi Calzelunghe: non ci crederai ma è vero!!! Ti pregoooo aiutamiii: sono la zimbella della classe e anche delle altre! Mi stai molto simpatico Andrea! Ciao!  Nuotatrice Miri

Ciao Camilla Godzilla, non ti conosco ma anche tu mi sembri molto simpatica. A dire il vero, a me stava molto simpatica anche Pippi Calzelunghe ma capisco che a te possa dare fastidio sentirti chiamare così pure dalla maestra (magari, però, Pippi era simpatica anche a lei e lo dice per scherzo). Mi arrivano così tante lettere di ragazzi che vengono presi in giro per i motivi più assurdi che ormai ho perso un po' le speranze: non credo ci sia un consiglio giusto per farli smettere. Se ti può consolare, però, sappi che non ti prendono in giro perché sei magra e con le lentiggini. Infatti, facendo una rapida statistica tra le lettere che ricevo direi che ti prendono in giro: se sei magra ( giraffa scheletrina ) ma anche se sei grassa ( balenona cicciona ), se studi tanto ( secchiona fifona ) ma anche se studi poco ( caprone ignorante ), per il tuo cognome ( Minoglio... che mangia il petrolio ) e persino per il tuo nome. In quest'ultimo caso devo dire che, a volte, i genitori non sono molto d'aiuto visto che esiste anche chi si chiama Eolo, Simba, Finimola, Indovina,  Nepomuceno, Prosdocima, Florestana, Terdelinda, Manissero, Ippolisto, Elefteria, Odorino, Tisana, Salma, Voglio o Neve (solo per citarne alcuni). Quel che voglio dire, però, è che non importa come sei (ognuno è quello che è). Non ti prendono in giro perché tu sei così, ti prendono in giro perché ne hanno voglia e usano come sei per farlo. Se fossi diversa lo farebbero lo stesso.