Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Bullismo > Come riconoscere che sei una vittima di cyberbullismo

Come riconoscere che sei una vittima di cyberbullismo

Stampa
Come riconoscere che sei una vittima di cyberbullismo
Pinterest

Il cyberbullismo può portarti disagi anche gravi, per questo è importante riconoscere subito se sei stato vittima di qualche attacco. Con questa breve guida ti forniamo dei suggerimenti per sapere cosa fare quando sei a rischio...

Come il bullismo tradizionale, il cyberbullismo è una forma di prevaricazione e di oppressione ripetuta nel tempo, compiuta da una persona o da un gruppo più forte nei confronti di un’altra persona percepita come più debole. La differenza è che nel cyberbullismo queste azioni si compiono attraverso i nuovi media (computer, smartphone, tablet e tutto ciò che si può connettere a internet).

 

LEGGI ANCHE: Come riconoscere che sei vittima di bullismo

Come ha spiegato lo psicologo svedese Dan Olweus, il primo a compiere studi strutturati e sistematici sul fenomeno, le caratteristiche del bullismo sono:

  • l’intenzionalità,
  • la continuità nel tempo
  • e la natura sociale del fenomeno.

Significa che i bulli si comportano così perché lo hanno voluto loro stessi, che queste azioni non sono mai episodi isolati ma ripetute nel tempo e che riguardano sempre i gruppi e non i singoli.

 

Il cyberbullismo, come spiega Mauro Cristoforetti, responsabile nuovi media di Save the Children, ha le stesse caratteristiche del bullismo ma con l’aggiunta di alcuni elementi:

 

1. L’impatto

la diffusione di materiale via web è incontrollabile e non è possibile prevederne i limiti perché video e immagini sono destinati a rimanere online. 

 

2. Il possibile anonimato

chi offende online potrebbe tentare di rimanere nascosto dietro un nickname e cercare di non essere identificabile

 

3. L’assenza di confini spaziali:

il cyberbullismo può avvenire ovunque, invadendo anche gli spazi personali e privando l’individuo dei suoi spazi-rifugio, come ad esempio la casa.

 

4. L’assenza di limiti temporali:

il cyberbullismo può verificarsi a ogni ora del giorno e della notte.

 

Pixabay

Se sei vittima di bullismo potresti sentire il desiderio di non frequentare più i tuoi amici o di evitare la scuola, proprio per paura di offese e attacchi. Nei casi più gravi potresti accorgerti di avere strane paure, il sonno disturbato, mancanza di appetito e altri problemi.

Se hai subito o stai subendo una o più di queste azioni, sei sicuramente vittima di cyberbullismo:

  • messaggi online violenti e volgari mirati a suscitare battaglie verbali
  • spedizione ripetuta di messaggi offensivi mirati a molestare e/o ferire i sentimenti di qualcuno
  • sparlare di qualcuno (via e-mail, SMS, sui social network, ecc.) per danneggiarne gratuitamente e con cattiveria la reputazione
  • spacciarsi per un'altra persona per spedire messaggi e/o pubblicare testi reprensibili
  • rivelare informazioni private e/o imbarazzanti su altre persone
  • ottenere la fiducia di qualcuno con l’inganno per poi condividere con altri le informazioni
  • discriminare deliberatamente una persona da un gruppo online per provocarle un sentimento di emarginazione.
  • molestie, persecuzioni e denigrazioni ripetute mirate a intimorire

 

Non restare solo! Se sei vittima di cyberbullismo avvisa i tuoi genitori o il professore