Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Bullismo > Anche i prof sono vittime di bullismo

Anche i prof sono vittime di bullismo

Stampa

Non solo ai ragazzi: i bulli possono rendere la vita impossibile anche a un professore. Leggi la tremenda testimonianza del docente veronese che è stato vittima dei bulli.

Si restare anonimo, ma la sua storia è sulla bocca di tutti.
È la vicenda di un professore del veronese la cui esistenza è stata resa impossibile dai suoi studenti . Un prof vittima del bullismo.  
Tutto iniziò quando anni fa, fuori dalla scuola dove insegnava, notando un alunno che inforcava il motorino senza casco, raccomandò prudenza al ragazzo. Mesi dopo lo stesso giovane rimase vittima di un incidente stradale , marchiando indelebilmente il professore come " menagramo " e " iettatore ".

 

Vite spezzate

Dal giorno del triste incidente, il professore fu oggetto di risatine, prese in giro e pagine Facebook irrispettose che ingiuriavano quotidianamente l'ignaro docente.
Con il passare del tempo la situazione si rese sempre più evidente e l'atmosfera divenne insostenibile:
«Quando attraversavo i corridoi - riporta laStampa.i t -  i ragazzi scappavano, facevano le corna, si toccavano i genitali . In classe era un susseguirsi di risatine, insulti, mani che toccano ferro. Mi sentivo travolto da una gigantesca onda di disprezzo ».
A nulla sono valsi i tentativi di riportare i ragazzi alla ragione, anche perché spesso i colleghi del prof deriso fomentavano tali atteggiamenti per ingraziarsi gli studenti e apparire "simpatici".
Dopo anni di travagli e trasferimenti , al termine di un lungo periodo depressivo reso sopportabile solo dall' aiuto della famiglia , forse la vita dell'insegnante sta ora prendendo una piega migliore , benché la paura di nuove aggressioni psicologiche sia sempre incombente.

 

Le parole feriscono!

La vergognosa vicenda appena raccontata è l'ennesimo esempio di come la violenza non si faccia solo con con calci e pugni, ma soprattutto con lo scherno e il disprezzo che isolano un elemento del gruppo.
Una battutina che potrebbe apparire innocua ("ma si, è uno scherzo, non muore mica nessuno!") se sommata al mucchio, può rendere realmente insopportabile la vita di chiunque, adulto e ragazzo che sia; occorre dunque riflettere bene sulle conseguenze di ciò che si fa e, ancor di più, di ciò che si dice .
FONTE: lastampa.it
DÌ' NO AL BULLISMO E INFORMATI CON FOCUS JUNIOR. 
E TU COME COMBATTI IL BULLISMO ?
Di Niccolò De Rosa.

 

ULTIME NEWS