Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Bullismo > MABASTA! La raccolta fondi per dire no al bullismo

MABASTA! La raccolta fondi per dire no al bullismo

Stampa

Una classe di alunni leccesi proprio non ci sta. E dice NO, a tutta voce, al bullismo, organizzando una raccolta fondi per le attività anti-bullo che hanno organizzat. Dalle scatole da dare nelle scuole per raccogliere le segnalazioni in perfetto anonimato, ai "bulliziotti", studenti più grandi e rispettati che fungono da responsabili a cui le vittime potranno rivolgersi. MABASTA con il bullismo e il cyberbullismo!

Bullismo? Basta, grazie! Perché gli alunni di una classe pugliese proprio non ci stanno. E hanno ideato una campagna che si chiama MABASTA, il Movimento Anti Bullismo Animato da STudenti Adolescenti (www.mabasta.org). Sono loro, gli alunni della classe 1°A dell'Istituto "Galilei-Costa" di Lecce a metterci la faccia e la voce. Per sensibilizzare l'opinione pubblica su un problema purtroppo ancora tanto diffuso tra i giovani.

 
Da qualche giorno è partita una piccola raccolta fondi (crowdfunding) a favore dei ragazzi di MABASTA che sarà utile per:

•       Avviare la formazione on line per quelli che saranno i “Bulliziotti”, studenti più grandi e rispettati, che in ogni scuola d’Italia fungeranno da responsabili a cui vittime e spettatori potranno rivolgersi in casi di bullismo e cyberbullismo;
•       Mettere in tutte le scuole le “Bullibox”, che sono delle urne per accogliere segnalazioni, anche in anonimato;
•       Creare un Centro di Ascolto Digitale che opererà in rete (sul web e attraverso i social network più comuni) e a cui tutti potranno rivolgersi;
•       Aumentare in tutta Italia le “Classi Debullizzate”.
 

 

Ti piace la loro iniziativa? La campagna di raccolta fondi si chiama “MaBastano 5 euro” in quanto si può partecipare a partire da 5 euro. 

 

Appena raggiunto l’obiettivo di 2.500 euro la società Fastweb raddoppierà l’importo contribuendo con altri 2.500, per un totale di 5.000 euro.
 
Per partecipare, la raccolta sulla piattaforma di crowdfunding Eppela all’indirizzo www.eppela.com/mabasta
 

PRENDI POSIZIONE CONTRO IL BULLISMO. LEGGI LA LETTERA DI BIANCA ALLA RAGAZZA DI PORDENONE.

Ti è piaciuto questo articolo? Leggi anche
ULTIME NEWS