Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Bullismo > Come difendersi dagli attacchi dei cyberbulli

Come difendersi dagli attacchi dei cyberbulli

Stampa
Come difendersi dagli attacchi dei cyberbulli
Pixabay

Con la grande diffusione di internet e dei social network, il cyberbullismo è diventato un serio problema e nessuno ne è immune. Bisogna farsi aiutare e aiutarsi tra compagni davanti a comportamenti che possono comportare conseguenze anche gravi. Ecco alcuni consigli su come difendersi.  

I cyberbulli possono essere degli sconosciuti, oppure persone che conosci bene e che sfruttato l’anonimato del web, rendendo difficile risalire alla loro identità.

Ricorda che questa percezione di invisibilità dà ai cyberbulli una sensazione di sicurezza e di potere, al punto da mostrarsi con atteggiamenti che nella vita reale probabilmente non avrebbero.

Con l’aiuto di Mauro Cristoforetti, responsabile nuovi media di Save the Children, abbiamo raccolto alcuni suggerimenti su come difenderti se resti vittima di cyberbullismo. 

 

 

Cosa fare se si è vittime di cyberbullismo 

  • Non reagire alle provocazioni ma tieni traccia di quello che succede: copia i testi delle chat, conserva e-mail e SMS/MMS. Sono prove di quanto ti succede. 
  • L’unico modo per uscirne è parlarne con qualcuno di cui ti fidi: da soli è veramente difficile e non ci si deve vergognare per questo. 
  • Se sei testimone di atti di cyberbullismo, cerca al più presto l’aiuto di un adulto. Questi comportamenti vanno fermati prima che possano portare a situazioni anche molto gravi per chi li subisce. 
  • Ricorda sempre che postare immagini o informazioni private di altri senza il loro permesso, rappresenta una violazione della privacy e può essere punito dalla legge. Ci sono conseguenze per te se hai più di 14 anni e per i tuoi genitori se hai meno di 14 anni.

Informarsi bene prima di agire

  • Ogni volta che posti o invii qualcosa su Internet, chiediti: con chi voglio davvero condividere questa cosa? Potranno vederla anche altre persone? Non dare mai per scontato che i destinatari siano solo quelli che tu vuoi. 
  • Le cose che pubblichi on-line possono riemergere su Internet a distanza di anni. Prima di farlo chiediti sempre: potrebbe danneggiarmi quando sarò grande? 
  • Quando utilizzi un social network, guarda come puoi regolare i livelli di privacy del tuo profilo. Tutti i social network hanno le funzioni che ti permettono di decidere: usale per decidere chi ti può contattare, chi può guardare e leggere quello che posti, chi può inserire commenti. 
  • Ci sono alcuni che si divertono a creare falsi profili e non solo per scherzo o per dispetto, ma anche per raccogliere informazioni. Ricordati, quindi, che non sempre la persona che hai davanti è quella che credi tu.
    Se hai un tuo spazio, non lasciarlo incustodito a lungo. Controlla regolarmente cosa c’è: qualcuno potrebbe aver postato immagini o info diffamatorie per altri e, se non le cancelli subito, tu ne diventi responsabile! 
  • Utilizza password sicure per i tuoi profili, eviterai che qualcuno entri e modifichi i tuoi dati, o danneggiarti in qualche modo. Inoltre, meno informazioni dai in giro e più eviti di incorrere nel rischio che qualcuno possa costruire un tuo profilo, anche solo per farti uno scherzo, a tua insaputa.