Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Bullismo > 50 e più modi per reagire al bullismo

50 e più modi per reagire al bullismo

Stampa
50 e più modi per reagire al bullismo
shutterstock

A scuola c’è un gruppetto di bulle che mi prende sempre in giro. Chiamano me e un’altra “badanti”, perché stiamo vicino a un bambino autistico. Non le sopporto più, aiutatemi! (Alessia)

Le risposte ad Alessia. Ecco come i focusini le consigliano di reagire al bullismo.
1.      Ti consiglio di spiegargli che almeno tu fai del bene aiutando quel bambino autistico e loro non aiutano prendendo in giro te e un'altra. Se poi le cose non si mettono a posto puoi sempre chiedere aiuto agli adulti.
Laury200

2.      Cara Alessia,

anche nella mia classe c'è un bullo che mi dà sempre noia. Ti consiglio di non ascoltarli e fare come se non esistessero. E continuare a fare quello che fare quello che fai perché è una cosa bella.

Giada 09

 

3.      Ciao Alessia,

Io penso che a vergognarsi non dovresti essere tu che stai vicina a un tuo amico autistico, ma loro che non sanno cosa si perdono ad avere un amico speciale e se lo prendono in giro lo fanno solo per paura di quello che non conoscono.
In bocca al lupo!!

Pietro Terrassan, Padova, 9 anni

 

4.      Allora Alessia prima di tutto queste ragazze non devono permettersi di chiamarti “badante” solamente perché stai vicino ad un bambino autistico perciò devi avere il coraggio di parlarne perché se te lo tieni per te la rabbia e tutti gli altri sentimenti crescono fino a che non “esplodi” e il cervello non capisce più niente e “va in tilt” quindi prova a fare così:

-          per prima cosa dillo a qualcuno di cui ti fidi MOLTO, per esempio genitori o parenti stretti;
-          se non ti aiutano, cosa quasi del tutto impossibile, chiedi ad un professore o al preside;
-          se proprio non riesci a parlarne prova ad ignorarli e se non funziona allora di qualcosa tipo “se non la smettete lo dico al preside”, Basta che sia qualcosa  di “accattivante”, un altro esempio: “siete solamente gelose perché non passate il tempo con nessuno…”
Spero di esserti stato utile.
Un saluto a tutta la redazione di Focus Junior: è stupendo e io sono abbonato e sono molto contento per questo e spero che nel tempo possiate aggiungere molte cose alla vostra rivista perché a noi ragazzi queste cose interessano molto. Continuate cosi. Un grande abbraccio.
Matteo.

 

5.      Cara Alessia,

secondo me non c'è niente di male ad aiutare un bambino. Quando quella ti prende in giro non la ascoltare: si stancherà presto di prenderti in giro. Dovrebbero riflettere su queste parole: NON FARE ALLE ALTRE PERSONE QUELLO CHE NON VUOI CHE SIA FATTO A TE!

Spero di averti aiutato!!!

Un focusino

 

 

 

6.      Ciao Alessia e ciao a tutti!

Riguardo a quello che hai scritto su un “Tra Voi” io ti consiglierei di riferire tutto a un adulto e di essere orgogliosa di quello che stai facendo. Stai facendo del bene: aiuti una persona in difficoltà!

Ciao!

Chiara Maria, 9 anni

 

 

7.      Le dovresti ignorare; fanno così solo per mettersi in mostra. Se vedranno che le ignori la smetteranno.

Matilde Argiolas

 

8.      Secondo me la cosa migliore da fare è non far vedere che te la prendi. Rispondi a queste bulle in modo ironico o ignorale. Se continuano, dillo ai tuoi genitori: a volte sfogarsi e chiedere aiuto a qualcuno di più grande è la cosa migliore.
Un focusino

 

9.      Ciao Alessia sono Alberto,

a questi bulletti non far vedere che ti danno fastidio perché  poi te ne danno ancora di più, ok?
Tu fregatene !!!!!!!!!!!!!!!!!
Stare vicino a un bambino autistico è una dimostrazione di amore ed affetto, ok?!!!

Alberto

 

10.  Cara Alessia,

tu e la tua compagna state facendo la cosa giusta. Non ascoltate quello che vi dicono queste bulle; se però continuano ditelo ai prof, ai compagni, ai genitori e a chi vi sta vicino. L’ aiuto che state dando a questo bambino è prezioso, non fatevi fermare dall’insensibilità di queste ragazze, continuate così.
Un focusino

11.  Ne dovresti parlare con i tuoi genitori e poi dirlo anche alla maestra.

Se continuano le dici che la devono smettere perché con quell'atteggiamento si comportano da stupide (facendoti sentire dalla maestra).
Spero che sia stato utile
manfry08

 

12.  Ciao,

ti consiglio di ignorarle e capiranno che il loro atteggiamento è sbagliato rispetto al tuo e a quello della tua amica che invece aiutate chi è in difficoltà.

Nethla09

 

13.  Ciao Alessia!

Anche io mi sono ritrovata nella tua stessa situazione, ti dò un consiglio che non ti servirà solo in questa situazione ma in tutte quelle in cui avrai a che fare con questo tipo di persone: FREGATENE.
La gente che prende in giro le persone che compiono buone azioni è stupida (non è felice con sé stessa). Magari ti prendono in giro perché vorrebbero essere come te ma non ci riescono... o semplicemente non sanno da dove iniziare.
Devi provare quasi compassione nei loro confronti ritenendoti fortunata a essere come sei!
Spero di averti potuto aiutare!
Emma
P.S. Non trovarti mai a scegliere tra quello che sei e quello che gli altri vogliono che tu sia!
Un bacio

bullismo
"40. Il miglior modo sarebbe quello di evitarle ma se cominciano a diventare pesanti dovresti dirlo ai tuoi insegnanti".
Raffaele
Credits: pixabay

14.  Cara Alessia,

Mi dispiace per come si comportano le tue compagne, ma ho dei consigli che potrebbero aiutarti:
1)      avvisa l'adulto più vicino a te quando ti prendono in giro;
2)      prova a rispondere con frasi tipo questa: "almeno io ho un cuore, a differenza tua" o "pensa se fossi nei panni del nostro compagno, non vorresti qualcuno che sta con te?";
3)      non le ascoltare; sei più in gamba tu, non dar loro potere su di te.
Michela

 

15.  Ciao Alessia,

secondo me dovresti (con l'altra ragazza che viene presa in giro), come facevate prima, stare vicine al bambino autistico ma fare finta di non sentire le prese in giro delle bulle e continuare per la vostra strada.
Se vi sentite forti e coraggiose potete anche fare finta di sentirvi importanti del fatto di poter stare con lui (naturalmente non dicendoglielo in faccia ma facendo finta di parlare tra di voi).
Giulia

 

16.  Ciao Alessia!

Ho sentito parlare di bullismo in giro e se le tue compagne ti danno fastidio ti consiglio di parlarne subito con i tuoi genitori.

Cate 23

17.  Cara Alessia,

ti consiglio di non stare ad ascoltare quelle ragazze; parlane con il preside o con i prof/maestre per avere qualcuno dalla vostra parte.
Sii fiera di te stessa: se scegliete di aiutare un bambino disabile vuole dire che per voi è la cosa giusta...:-)
Aury07

18.  Ciao,

secondo me dovresti ignorarle per un po' e se continuano risolvi a parole. Se invece non vogliono ascoltare e continuano dovresti dirlo a maestre/professori o comunque ad un adulto.

by ELISA06

 

19.  Il mio consiglio è, prima di tutto, di parlarne con i tuoi genitori (o con i professori) e dirgli che delle ragazzine ti prendono in giro, poi fai finta di niente quando ti chiamano "badante" e non replicare ma anzi stai di più con il bambino autistico per far capire che non ti importa nulla di quello che ti dicono.

alessio06

 

20.  Ciao Alessia,

dovresti dirgli: "Ehi malandrone, volete bullizzarmi? Voi siete bulle e io no! Quindi..." poi dillo all' insegnante o al preside e sarai liberata!

Lollo007

 

21.  Ciao Alessia,

ti consiglio di andare subito a denunciare all'insegnante il gruppetto di bulli e di non preoccuparti di ciò che dicono: probabilmente gli darà fastidio che il ragazzo autistico riceva più attenzioni di loro da parte delle ragazze o magari loro non sanno interagire col ragazzino autistico e per ciò vi prendono in giro.

Un consiglio da NIPE007

 

 

22.  Cara Alessia,

non dare troppo peso a ciò che dicono, ignorale, fai finta di non aver sentito le loro prese in giro così quando capiranno che non ti importa quello che pensano di te smetteranno di prenderti in giro.

Un saluto,

Mylo_27

 

23.  Cara Alessia,

secondo me devi chiedere aiuto ai tuoi genitori e ai tuoi insegnanti. Questo non significa che sei fifona perché non le affronti ma significa che hai il coraggio di combatterle senza violenza.
Io ti consiglio di leggere il libro "WONDER" di R.J. Palacio così puoi prendere qualche spunto anche da lì. Parla di un ragazzo che ha problemi facciali e va alle scuole medie e affronta tante persone che lo prendono in giro o ridacchiano alle sue spalle
P.S. È uscito anche il film se non ti piace leggere o ti stanchi a leggere libri lunghi: è lungo 285 pagine.
vero06

 

24.  Cara Alessia,

tu difenditi e digli che non ti importa di quello che  dicono gli altri, quando ti stanno addosso tu ignorale.

lucia 09

P.S. Brava che aiuti un bambino in difficoltà'.

 

 

25.  Cara Alessia,

anche io sto vivendo questa esperienza. Devi affrontare questa cosa confidandoti con i tuoi genitori oppure puoi anche avere un diario privato dove esprimere le tue emozioni. Non ti devi sentire inferiore a loro, anzi sei superiore a loro in quanto a sensibilità perché la diversità non va presa in giro e tu non hai niente di cui vergognarti.

Alisia

 

 

26.  Per me la cosa migliore è controbattere e rispondere a tono senza usare parole volgari e senza dirlo a un tutore o a una prof. Nel caso tu lo facessi sarebbe peggio perché loro ti prenderebbero ancora di più in giro.

Alessia I. da Bra

 

27.  Ciao Alessia,

tu e la tua amica fate bene a stare vicino a quel bimbo perché rispetto agli altri è solo un po' più sensibile e bisognoso di affetto e aiuto. Tu e la tua amica non dovete preoccuparvi delle bulle; spesso prendono in giro perché sono invidiose o vogliono essere considerate di più dagli altri. Dovete ignorarle così presto si stuferanno di prendervi in giro.

Quando saranno più grandi si dispiaceranno del loro comportamento e vi stimeranno per la vostra maturità e disponibilità.
Buona Fortuna!
Giulia 04

 

28.  Voglio che tu sappia che chi ti prende in giro ha un comportamento davvero riprovevole e molto spesso ha bisogno lui di essere aiutato; ti consiglio di parlarne con i maestri o con i professori oppure con i tuoi genitori. A me non è mai successa una cosa simile e posso solo cercare di capire come ci si senta. Comunque sia non smettere di aiutare questo bambino perché è importante dare una mano a chi a bisogno di aiuto.
Giorgia08

 

 

29.  Ignorale e fregatene.

alice10

 

 

30.  Se quelle bulle ti prendono in giro, è perché sono sciocche.

Tu, se stai vicino a un bambino autistico hai un cuore d'oro.

Un focusino

 

31.  Ciao mi chiamo Noemi e ho 9 anni. Mi è piaciuto molto quello che hai scritto e il mio consiglio è di parlarne con un adulto. Anche io sono stata vicino a una bambina che prendevano in giro e poi mi sono molto pentita di averla evitata e ora che non viene più nella nostra scuola mi sento molto in colpa.

Ciao da Noemi

 

32.  Se vi chiamano "badanti" voi rispondete che è meglio aiutare qualcuno che è in difficoltà invece che giudicare o prendere in giro.

Ilaria

 

33.  Innanzitutto ditelo ai vostri genitori o agli insegnanti; se questi non prendono provvedimenti, potete fare alcune cose:

1)      fatevi coraggio e dite alle bulle di smetterla, magari potete rispondere ai loro insulti parlando in modo autorevole;
2)      fate in modo che le bulle non vi vedano soffrire, così, forse la smetteranno da sole;
3)      ricordate sempre che non è colpa vostra, ma sono loro ad avere qualche problema;
4)      se vi parlano fate finta di non sentirle e allontanatevi, se le incontrate evitatele.
Ricordate che, se non rimediate subito, magari il gruppo di bulle diventerà sempre più grande e forte e, forse, le bulle vi potranno mettere amici contro…
Very07

 

34.  Ti consiglio di rispondergli a tono, fai capire loro che non hai paura e che ti devono rispettare. Se non funziona parlane con gli adulti.

Ricorda che sei dalla parte del giusto!

Lucia43

 

35.  Prima di tutto non prenderle in giro, se no sei tu la bulla, poi cerca di rispondere ai loro insulti con frasi tipo "che fastidio vi do?".
Annetta

 

36.  Cara Alessia,

mi dispiace. Secondo me siete molto brave perché aiutate il vostro compagno autistico. Prima di tutto vi consiglio di parlarne con gli adulti e poi tu e i tuoi due compagni fate finta di niente perché i bulli si divertono solo a vedere le loro vittime infastidite e dopo un po’ è probabile che smettano. Quando avranno smesso se vuoi potrete chiedere a loro di diventare vostre amiche perché potrebbero aver capito
che fare le bulle è sbagliato scoprendo invece quanto è bello aiutare chi è più debole.
Un focusino

 

37.  Secondo me dovresti prima di tutto non ascoltarle, ma se ti danno tanto fastidio puoi confidarlo ai tuoi amici oppure comunicarlo ai tuoi insegnanti e ai tuoi genitori e sono sicuro che ti ascolteranno e interverranno aiutandoti.

Samu.G.B.2007

 

38.  Ti consiglio di parlarne con un adulto oppure di ignorarle: dopo un po' di tempo non si divertiranno più così tanto a prenderti in giro!

Un focusino

 

39.  Fai molto bene ad occuparti di quel bambino e non devi ascoltare le sciocchezze che ti dicono le altre ma, se non le sopporti proprio più, dillo subito ad un adulto senza lasciarti intimidire da eventuali minacce.

Giupyfil2000

40.  Il miglior modo sarebbe quello di evitarle ma se cominciano a diventare pesanti dovresti dirlo ai tuoi insegnanti.

Raffaele

41. Cara Alessia, devi sapere che tu e la tua amica siete intelligenti, non certo badanti.
Devi tenere sempre in mente che loro non sanno che voi fate cose intelligenti e responsabili; QUINDI se te lo dicono, ricordati che tu e la tua amica siete speciali. COMPLIMENTI ❣❣
Yasmine

42. Secondo me quello che stai facendo è un gesto di amicizia e di vicinanza a chi ha bisogno di aiuto. Non dare importanza a quelle che ti prendono in giro e continua così!

43. Ti consiglio di non dare importanza a quello che ti dicono quelle bulle.
Fai finta di niente e continua a fare quello che fai; vedrai che si accorgeranno che non ti interessa della loro offesa e la smetteranno.

44. Cara Alessia,
ho letto la tua lettera su Focus. Secondo me dovreste andare subito a dirlo alla maestra. Però dovreste andare a dirglielo in gruppo, così avrete più possibilità che vi creda!
Oppure potete semplicemente ignorarle!

45. Cara Alessia,
mi è successa la stessa cosa da poco, e so che è molto brutto.
Sai cosa ho fatto? Li ho sempre ignorati, e non ho mai ascoltato le loro offese.
Alla fine si sono stancati e mi hanno lasciato in pace.
Non ascoltarli, sono solo invidiosi perché stai facendo una cosa bellissima per un altro bambino.
Non mollare!

Alessandro, 8 anni, da Monaco di Baviera.

46. Ciao Alessia,
ti consiglio di dirlo alla maestra e/o ai tuoi genitori in modo che ti possano aiutare. Se invece non funziona puoi ignorarle e/o girar loro alla larga. Spero che i miei suggerimenti ti servano. Ciao!

Anita, Pavia.

Io gli risponderei cosi: "e bè? Voi sapete cosa è una badante? Dai! Forza! Ditemelo..." e se ti rispondono (male) devi andare dritta a dirlo alla maestra, ma di solito i bulli si dovrebbero fermare.
(leo8132,008)

47. Ho appena letto quello che hai scritto e ho deciso che dovevo risponderti.
Io sto facendo un progetto sul bullismo. Ti consiglio di parlare subito con i professori perché è una cosa molto seria e ti dico che un bullo o una bulla presa in disparte è impaurita come una pecora lontana dal gregge e che persone del genere vanno ad attaccare quelle più brave. Se lo hai già detto ai professori e ai genitori (cosa che non credo sia successa), e la cosa va avanti peggiorando, ad esempio vi picchiano, c'è un numero d'emergenza riguardo al bullismo: 1.96.96 è il numero del Centro Nazionale di Ascolto di Telefono azzurro ma spero non ti servirà.
La cosa più importante è dirlo a un genitore, a un insegnante o anche alla o al preside. Ti ripeto di farlo perché come ci ha detto il nostro maestro si pensa prima al presente e poi al futuro non dovete avere paura anzi siamo tutti con te. Comunque continua a stare accanto al bambino autistico mi raccomando. Tu e la tua amica siete delle eroine e non dovete avere paura. Ti consiglio di leggere Storie di Bulli se cerchi su google è la nona immagine e ti dico che questi non sono solo miei consigli ma anche dei miei insegnanti. Affronta il problema parlandone con adulti.
Ciao, spero in te e nella tua amica.

48. Ciao Alessia!
Per me dovresti lasciar perdere perché tu e la tua amica valete di più, quello che dicono loro non vale niente. Per fare queste cose sei davvero davvero brava, lascia perdere.
Spero che il mio consiglio ti possa essere utile.
(Sara 09)

49. Per me non devi ascoltarle; tu fai bene ad aiutare quelli che hanno bisogno e sinceramente sono quelle che ti hanno offeso che hanno più problemi.
Continua così ad aiutare le persone che ne hanno bisogno.

50. Caro Focus Junior,
mi piace molto la vostra rivista e mi ha fatto imparare tante cose interessanti.
Vorrei poter parlare ad Alessia della sua situazione con i bulli; io le consiglierei di leggere un libro di una scrittrice americana: R.J. Palladio, Wonder.
In questo libro la scrittrice ci vuole narrare la storia di un ragazzo che ha una faccia non comune e per questo non è mai andato a scuola, ma, la madre riesce a convincerlo ad andare a una scuola media dove non tutti sono gentili con lui.
Grazie.
Ginevra.

51. Vorrei mandare un consiglio ad Alessia e alla sua “emergenza bulle”: cercate di affrontarle e parlate alle bulle di un loro difetto, così si vergogneranno di avervi preso in giro e la smetteranno.
Poi se non funziona dite alla maestra che vi prendono in giro; saprà cosa fare.
E se si difendono, per quella volta, registrate una presa in giro e fatela sentire all’insegnante, così la maestra vi crederà.
Chiara