Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Cuccioli &Co.

Cuccioli &Co.

Stampa

"Carissimo Andrea come faccio a convincere i miei genitori a comprarmi un cane?..."
(The princess)
Ciao Andrea. Io ho 13 anni ed è da quando sono nata che vorrei taaaaanto un cucciolo. Nella casa di fronte alla mia c'è un barboncino nero, Birillo, che ogni volta che mi vede (ormai ci conosciamo da 2 anni, ma solo quest'anno vado a salutarlo prima di andare in casa!) mi fa le feste e, anche se tra di noi ci sono le inferriate di un cancello, penso che siamo molto uniti. I suoi proprietari sono dei vecchiettti scorbutici, tranne una signora, che forse è la sorella della vecchietta o una parente. Quindi quando vado da Birillo devo stare attenta che non abbaia, se no esce il cattivone che mi dice di lasciarlo stare. Orami Birillo ha capito che non lo deve fare. Il punto è questo: io vorrei portare a spasso Birillo. Insomma, non posso avere un cane mio, almeno fatemi coccolare quello di altri! Ormai lo ho addestrato, gli ho insegnato a dare la zampa e ha mettersi su due zampe perchè vuole la grattatina sotto il muso. Io ho paura a chiederlo a quei vecchietti e per giunta, NON LI CONOSCO NEMMENO! Come faccio? Aiutami tu! GRAZIE. Roberta
"Non riesco a dimenticare i miei gattini di 2 mesi che sono stati uccisi dai cani dei vicini. Perché cani e gatti si danno fastidio a vicenda? Saperlo mi basterebbe per tornare felice. Per favore non mi dire "non rompere” sono gia' rotta di mio! :("   (rebemiao)
"Ciao, caro Andrea! Mi è sorta una curiosità per cui mi rivolgo a te: sai dirmi se i rinoceronti, quando caricano con la loro testa dura, rischiano qualcosa o se mai un rinoceronte è morto per commozione cerebrale (danno incornate con una violenza incredibile)?" (Gheghi94)
"A princess, per te, sarò superbreve… NON ROMPERE! ... Nel migliore dei mondi possibili tutti i bravi genitori hanno un bravo cane che un bravo figlio porta a spasso tre volte al giorno per tutta la sua brava vita. In questo mondo, invece, il cucciolotto spesso dopo due mesi se lo smazzano mamma e papà anche se non ne avevano nessuna brava voglia...

Andrea dice che...

... Canili ma anche associazioni animaliste o più semplicemente parenti e amici invece non vedono l’ora che tu gli dia una mano ad accudire i loro animali, che se gli vuoi bene alla fine diventano tuoi anche se non stanno nel giardinetto di casa. Così capisci se la cosa ti piace davvero e magari anche i tuoi iniziano a fidarsi. Sì perché, per come la vedo io, spesso abbiamo un’idea un po’ troppo “umana” e finta degli animali. Presente i film della Disney ? Col facocero che canta, il leone che scodinzola e l’ippopotamo che balla il tip tap e nessuno che piazza mai una gigantesca cacca sul divano? Ecco, cara Rebemiao, non è così: a volte i cani uccidono i gatti... Io ti posso dire che, in questi casi, sono per la terapia d’urto: morto un gatto… se ne fa un altro! Mi sembra il modo migliore per rendere onore anche ai tuoi ex mici. Magari insieme a un bel mastino napoletano gigante. Che, specie se crescono insieme da piccoli, cani e gatti possono anche andare d’accordo e affezionarsi a vicenda. E così, quantomeno, se quei pelosi vicini di casa osano avvicinarsi un’altra volta trovano un amico in più a difendere le tue creature. Se i rinoceronti si fanno male a suon di craniate o, ancora più difficile, se c’è un modo per far smettere di ringhiare i brontosauri scorbutici, invece, non lo so. Però… col quadrupede cornuto non mi azzarderei a capirlo di persona facendoci a testate (non so se loro si fanno male ma di sicuro una crapata di rinoceronte fa MOLTO male). Coi vecchi bipedi, invece, qualche tentativo lo farei. Magari sotto sotto sono come Birillo: abbaiano ma non mordono.
PS: Per Rebemiao: non dirlo a nessuno ma anche a me è morto un gatto da poco: micio Romeo . E secondo me è lì che canta e balla il tip tap coi tuoi. Proprio come in un film della Disney ;-)