Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Ho tanta paura della violenza

Ho tanta paura della violenza

Stampa

Ciao Andrea, ultimamente ci sono dei pazzi che uccidono anche senza motivo? Come quello qui a Milano che ha decapitato un soldato; oppure quello che, con un piccone, è andato in giro a uccidere persone che forse nemmeno conosceva. Tutto questo è accaduto vicino a dove abito. Dopo che (per sbaglio) ho visto i video, durante la notte ho fatto incubi terribili. Ho tanta paura . Vale

Andrea dice che...

Ciao Vale, dubito che tu abbia visto PER SBAGLIO i video . Non è che non mi fidi ma, che siano su Internet o trasmessi in tv, non ci passi davanti per caso e, per vederli, bisogna volerli vedere. Un po’ te la sei cercata. Ormai, però, la frittata è fatta, quindi vediamo di chiarire un po’ di cose. Intanto parli di due fatti diversi. Il primo, quello dell’uomo che ha ucciso un soldato, è accaduto a Londra. Il cosiddetto “killer col piccone”, invece, ha effettivamente ucciso 3 persone a Milano. Sono entrambi fatti terribili ma, secondo me, non è il caso di avere paura per la propria salute e la propria sicurezza. Se dai un’occhiata alle statistiche sulle cause di morte, infatti, è molto più probabile che tu possa rimanere stecchita per una malattia (diarrea compresa), per un incidente (soprattutto quelli stradali) o anche per una puntura di insetto piuttosto che per un omicidio. Eppure non è che, per questo, smetti di andare in auto e inizi a girare sempre con una zanzariera in testa (o almeno spero!). Il fatto è che, a volte, le notizie fanno un po’ lo stesso effetto dei bugiardini delle medicine: ti senti tutti i possibili effetti collaterali addosso! Tanto più che i giornalisti, al contrario dei bugiardini, a volte le statistiche non le riportano e sulle paure un po’ ci marciano. Il mio consiglio per combatterla, proprio come consiglierei di prendere una medicina per curare una malattia nonostante gli effetti collaterali, è quello di fregartene. Esci e continua a fare la vita di sempre. La paura e la violenza si combattono stando tutti in strada e non tutti in casa.