Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > PADRE FINTO E PADRE VERO?

PADRE FINTO E PADRE VERO?

Stampa

Ciao Andrea, ho 14 anni e vivo con mia madre, il suo secondo marito, fratellastri e sorellastre. Il mio vero padre l’ho visto solo 2 volte l’anno scorso dopo 13 anni che ignorava me e mio fratello. Lui nn ne vuole più sapere di me e della mia famiglia, ma a me manca perché alla fine so che c’è. Io nn riuscirò mai a considerare l’attuale marito di mia madre mio padre anche se gli voglio bene. Come faccio? *_piki97_*

Andrea dice che...

Ciao Piki, capisco che l’abbandono di tuo padre ti abbia fatto soffrire ma, proprio per questo, non capisco perché ti manchi tanto. Capisco che i legami di sangue abbiano una loro forza ma se questa forza non è poi nutrita, coltivata, rispettata e seguita nel tempo allora valgono ben poco. Credo molto di più ai legami d’affetto. A volte coincidono con quelli di sangue ma non sempre. Io, ad esempio, sento che alcuni amici fanno parte della mia “famiglia” e li considero un po’ come fratelli anche se non lo sono. E ti dirò di più. Penso che si possa essere padre di qualcuno anche se non lo hai messo al mondo e, viceversa, non basta mettere al mondo qualcuno per essere suo padre. Poi, ovviamente, sta a te decidere che cosa è importante per te. Ma, anche se è difficile, perché non provi a deciderlo dimenticandoti i ruoli e pensando solo a ciò che senti davvero?