Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > Questioni di stile

Questioni di stile

Stampa

I miei compagni di classe mi prendono in giro perché non ho roba di marca. Come li convinco che non è da questi criteri che si giudica una persona? Rakzou

Andrea dice che...

Ciao Rakzou (ma vale anche per Dany97), secondo me non hai nemmeno bisogno di convincerli: lo sanno anche loro che, alla fine, sono altre le cose che contano. Però, se devo essere sincero… non sono del tutto convinto che le persone non si giudichino ANCHE da questi particolari. L’anima (il carattere, le proprie idee...), proprio come fai con una parola straniera che non conosci bene, devi provare a tradurla in azioni, gesti e, sì, anche vestiti e altre cose superficiali (cioè in superficie) che gli altri possono vedere e capire. Per me, questa traduzione si chiama stile e non ha nulla a che vedere con la moda e gli abiti firmati in senso stretto. Certo, tutti sentiamo, chi più chi meno, un po’ le mode (può essere un gioco, un film, un modo di vestirsi…). Ma un conto è giocarci e usarle per esprimere se stessi, un altro è subirle, magari per paura di essere esclusi dal gruppo. Lo stile è libertà e può anche essere la totale, assoluta, gioiosa indifferenza a qualsiasi forma di stile. Se qualcuno ti rompe per questo digli tu di NON ROMPERE. È una questione di stile. Il tuo ;-)