Donna Moderna
FocusJunior.it > Comportamento > separazioni

separazioni

Stampa

Ho un enormissimo problema, caro Andrea: come posso affrontare la separazione dei miei genitori?Giuli96

Andrea dice che...

Sinceramente: non lo so. Un po’ perché per queste cose, che ti capitano
sulla testa senza che tu abbia fatto nulla, penso non ci sia una
ricetta.E poi perché non ho mai vissuto una cosa del genere: i miei non
si sono mai separati. Ne sono contento, ma non credere che fossero
sempre rose e fiori. Anzi, in alcuni momenti ho anche pensato che forse
sarebbe stato meglio se lo avessero fatto. Al di là di questo,
comunque, credo faccia male. Quanto male, però, dipende anche dai tuoi.
Se sapranno risolvere i loro problemi senza tirarti in mezzo, credo che
alla fine in casa, per te e per tutti, ci sarà anche più serenità.
Quale casa? Questo è un altro punto importante. Anche se non sei tu ad
avere l’ultima parola, le tue opinioni contano e devi poterle
esprimere. Decidi con chi stare. Magari prova a stare un po’ con uno un
po’ con l’altro e poi vedi con chi ti trovi meglio senza vergognarti di
dirlo e senza paura che uno dei due ci resti male: se vai più d’accordo
con la mamma non vuol dire che vuoi meno bene al papà (o viceversa).
Non sentirti in colpa di far loro presente le tue esigenze, insomma. E
soprattutto cerca di non colpevolizzare nemmeno loro: se non riescono a
essere una buona coppia non vuol dire che non possano essere ottimi
genitori. Anzi, anche se non tutti sono d’accordo, penso che l’essere
genitori abbia poco a che fare con l’essere in coppia o meno. È
qualcosa che ti devi conquistare giorno per giorno con affetto e
comprensione. Tu dai loro la possibilità di darteli. Ma non farti
scrupoli a chiederli se vedi che non arrivano.

 

ULTIME NEWS