Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itBarzelletteBarzellette di PierinoBarzellette sulla scuola: le più divertenti di sempre

Barzellette sulla scuola: le più divertenti di sempre

Stampa
Barzellette sulla scuola: le più divertenti di sempre
Shutterstock

Se presa per il verso giusto, anche la scuola può essere divertente. Ecco allora le battute e i motti di spirito più esilaranti sulla vita tra i banchi

La scuola non è solo lezioni noiose e spietate interrogazioni. Se affrontata con la giusta spruzzata di umorismo, anche la vita tra i banchi può essere super-divertente. Ecco allora alcune delle migliori barzellette sulla scuola per ridere a crepapelle insieme a compagni e, perché no, i nostri insegnanti!

Barzellette brevi sulla scuola

Rapidissime storielle per farsi quattro risate tra i banchi. Alcune fanno ridere... Potrebbero essere avvenute davvero!

  • Interrogazione di geometria: "Pierino! Dimmi un nome di un triangolo!"
    E Pierino: "triangolo delle Bermuda!"
  • Gita d'istruzione in un agriturismo. La maestra: "Pierino! Perché dai il cioccolato alle galline?"
    "Perché così magari mi fanno le uova di Pasqua.
  • A scuola la maestra chiede: "Eleonora, come si producono i venti?"
    "Moltiplicando 4 per 5 maestra!"
  • Lezione di scienze: "Pierino, esistono i mammiferi privi di denti?"
    "Certo, la nonna!"
  • A scuola, la maestra disegna un uovo.
    Poi domanda: "Chi ha fatto l'uovo?"
    E Pierino: "La signora maestra!"
  • Lezione di storia:
    "Pierino, da quanto tempo sei assente?"
    "Dalla morte di re Assurbanipal!"
  • "Pierino, da cosa si estrae lo zucchero?"
    "Dalla zuccheriera, maestra!"
  • La maestra domanda: "Stefano, hai trovato il perimetro?"
    "È da un'ora che lo cerco, anche in cartella, ma non lo trovo. Forse l'ho lasciato a casa!"
  • "Pierino, sai dirmi il nome di tre quadrupedi?"
    "Certo signora maestra, un cane, un gatto e due galline".
  • Lezione di matematica: "Parlami delle parabole!"
    "Le parabole sono antenne che ti mettono quelli di Sky Tv!"
  • "Signor maestro, Elisa mi ha mandato al diavolo!"
    "E tu che cosa hai fatto?"
    "Maestro io sono venuto subito da lei".
  • La Maestra dice a Raffaella: "Raffaella, alza il piede destro!"
    "E qual è signora Maestra?"
    "Quello con cui scrivi cara..".
  • Appello: "Mancano 3 compagni: Donetti, Zibetti, Treetti!"
    Pierino: "Ancora 7 e facciamo un chilo!"

Barzellette sulla scuola: le più divertenti

Tra risposte bislacche durante l'interrogazione, scherzi e compagni di classe fantasiosi, la vita tra i banchi di scuola può diventare tutt'altro che noiosa. Non ci credete? Leggete allora queste barzellette e provate a non fare nemmeno un piccolo sorriso...

  • Un giorno la maestra chiede a Pierino: "Mi dici perché arrivi sempre in ritardo?" E Pierino: Per colpa del cartello, signora maestra". "Quale cartello?" E Pierino: "Quello in fondo alla strada che dice 'Rallentare! Scuola nelle vicinanze".
  • "Pierino, quanti occhi abbiamo?"chiede il maestro.
    Pierino risponde "Quattrol"
    "Come quattro?I?"
    "Due io e due lei signor
    maestro".
  • L'alunno risponde a una domanda:
    "È una frazione com... con... cam..."
    La prof: "Vuoi dire complementare?" E l'alunno:
    "Ecco, prof! Proprio quella!"
    E lei:"Tanto è sbagliata!
  • Pierino torna a casa e dice al padre:
    "Papà, sai una cosa?"
    "Dimmi"
    "Sai, secondo me la maestra non è tanto brava come vuol
    far credere!"
    "Perché lo dici?"
    "Perché lei scrive sempre delle cose sulla lavagna, ma poi ogni volta le fa leggere a noi"
  • A scuola, la maestra chiede a Chiara:
    "Chiara, i serpenti a sonagli mordono?"
    Dopo una breve riflessione la bambina risponde:
    "A sonagli no ma a pestarli sì!"
  • Esame di quinta elementare, Pierino non è preparato e fa scena muta.
    La maestra, esasperata: "Pierino, se vuoi che ti promuova devi dirmi almeno qualcosa..."
    E Pierino: "Qualcosa!"
  • "Leo, ma oggi non dovevano consegnarti la pagella?"
    "Si papà, ma l'ho prestata a Raffaello"
    "E perché"?"
    "Vuol far prendere uno spavento a suo padre
  • Pierino alza la mano e chiede alla maestra di poter andare in bagno. Nessuna risposta: la maestra continua
    a spiegare.
    Allora di nuovo: "Posso andare in bagno?"
    Silenzio.
    Dopo tre minuti: "maestra, posso andare in bagno?"
    Silenzio.
    A un certo punto la maestra chiede: "Chi sa dirmi quanto fa 98 per 43?"
    Pierino: "lo so io! Lo so io!" Maestra: "Bravo Pierino, e quanto fa?"
    "Devo andare in bagnooo!"
  • Pierino vede il suo compagno di banco, col braccio destro tutto fasciato, che non scrive il dettato. Allora chiede alla maestra: "Scusi ma perché lui non scrive?"
    La maestra: "Pierino, il tuo compagno ha il braccio rotto e non può farlo!"
    Il giorno dopo Pierino si presenta in classe col braccio destro tutto bendato: "Maestra, ho il braccio rotto, non posso scrivere!"
    E laa maestra: "Pierino... ma tu non eri mancino?"
  • Un professore spiega ai suoi allievi l'importanza che ha avuto per la lingua italiana e per la letteratura il grande poeta Dante Alighieri, vissuto nel 1300. Al termine della sua lezione, dice: "... e credo che se Dante fosse ancora vivo, sarebbe anche oggi un individuo molto speciale!"
    "Penso proprio di sì" commenta uno studente "visto che avrebbe più di 700 anni!"
  • L'insegnante a Samantha: "fammi l'analisi della frase: LUCA È CADUTO DAVANTI A TUTTI"
    Samantha inizia: "Luca: soggetto, è caduto: verbo, davanti a tutti. beh prof... davanti a tutti: figuracci pazzesca!"
  • Pierino chiede alla maestra se può andare in bagno: "Puoi andare solo se mi dici la prima lettera dell'alfabeto". Intanto il compagno di banco, per fargli un dispetto, gli toglie la sedia da sotto, cosicché Pierino cade e urla: "AAH!"
    E la maestra: "Bravo Pierino, ora puoi andare".

LEGGI ANCHE

CATEGORY: 1