Nostro Figlio
FocusJunior.it > Barzellette > Barzellette: la sai l’ultima? Eccone 10 super divertenti

Barzellette: la sai l’ultima? Eccone 10 super divertenti

Stampa
Barzellette: la sai l’ultima? Eccone 10 super divertenti
Getty Images

Sei con la compagnia e cerchi nuove barzellette da raccontare eccone 10 nuovissime super divertenti

Quante barzellette conosci? Ecco 10 nuove "barze" per essere sempre pronto a far divertire i tuoi amici.

Barzellette: la sai l'ultima?

  • La mamma entra nella cameretta del figlio e dice:
    «Marco, dai svegliati! Alle 10 devi andare a messa»
    «No mamma, ho 50 anni e non ho voglia di andare in chiesa!»
    «Ma non te l'ho detto mica io di fare il prete!»
  • Una vecchietta va in un negozio di elettronica per comprare uno schermo da pc al proprio nipotino, il commesso subito si avvicina: «Signora di cosa ha bisogno?»
    «Vorrei un monitor per il computer del mio nipotino»
    «Di quanti pollici lo vuole?»
    «Guardi, se possibile, lo preferirei senza dita»
  • Marco e Luisa escono lasciando il cane in casa, ad un certo punto qualcuno suona al citofono e il cane risponde: «BAU!».
    La signora di sotto: «Scusami, ma non ti capisco!»
    «BAU-BAU!»
    «Non ti capisco!»
    «Signora, "'B" come Bolzano, "A" come Ascoli, "V" come Urbino!»
  • Tre meccanici che si trovano nella stessa strada, affiggono un cartello fuori la loro officina per attrarre i clienti.
    Il primo scrive: «Il meccanico più bravo della città»
    Il secondo scrive: «Il meccanico più bravo del mondo»
    Il terzo più furbo scrive: «Il meccanico più bravo della strada.»
  • «Ehi Marco, sai che il mio cane ripete tutto ciò che gli dico?»
    «Allora deve essere super intelligente!»
    «No, ha ingoiato il pappagallo.»
  • Carlo dice a Luca: «Ho perso il mio gattino.»
    «Hai provato a mettere un avviso sul giornale?»
    «Sì, ci ho pensato ma lui mica sa leggere!»
  • Un'oca chiede ad un'altra oca: «Ciao cara, dove sei stata
    oggi?»
    «QUA.»
  • Un fantasmino confidandosi con un suo caro amico gli racconta cosa era successo il giorno prima: «Ho conosciuto una fantasmina bellissima, poi mi sono accorto che era un lenzuolo ad asciugare.»
  • Antonio, un ragazzo un po' tonto si prepara alla leva militare, la mamma gli insegna a rispondere a dovere qualora gli avessero fatto qualche domanda: «Allora, se ti chiedono come ti chiami, rispondi "ANTONIO", se ti chiedono quanti anni hai, rispondi "21" e se ti chiedono conosci l'inglese? Gli rispondi "UN POCHINO", mi raccomando!»
    Arriva il giorno del test e l'esaminatore gli chiede: «Come ti chiami?» «21.» «Quanti anni
    hai?» «ANTONIO.» «Ma sei scemo?» «UN POCHINO».

LEGGI ANCHE