Donna Moderna
FocusJunior.it > Barzellette > Barzellette: ecco le più divertenti di sempre

Barzellette: ecco le più divertenti di sempre

Stampa

Una selezione delle barzellette più divertenti su tutti gli argomenti (scuola, animali ecc...) per far ridere tutti i vostri amici.

Qui potete trovare freddure divertenti e barzellette sulla scuola, sugli animali, su Napoli e i napoletani, persone molto autoironiche.

BARZELLETTE BREVI E DIVERTENTI

Alcuni di questi indovinelli divertenti vengono dal sito “Aforisticamente”, altri sono "farina del sacco" dei nostri focusini!

  • Che cosa hanno in comune un televisore e una formica? Le antenne!
  • Qual è la città preferita dai ragni? Mosca!
  • Qual è la pianta più puzzolente? Quella dei piedi!
  • Che cos'è una zebra? Un cavallo evaso dal carcere!
  • Sapete perché il pomodoro non riesce a dormire? Perché l’insalata… russa!
  • Qual è la nazione preferita dalle galline? Il PortoGALLO!
  • Che cosa fa un chicco di caffè sotto la doccia? Si... Lavazza!
  • Qual è l'auto preferita dai pinguini? La Polo
  • Qual è il colmo per una disoccupata? Chiamarsi Assunta.
  • Qual è il colmo per un eschimese? Prendere delle decisioni a caldo.
  • Qual è il colmo per un gorilla? Entrare nel Guinness dei Primati.
  • Qual è il colmo per un’aquila reale? Essere… finta.
  • Qual è il colmo per un cosmonauta? Avere gli occhi fuori dalle orbite.
  • Qual è il colmo per un fotografo? Mettere a fuoco un ghiacciaio.
  • Qual è il colmo per due divorziati americani? Essere… stati uniti.
  • Qual è il colmo per un diavolo? Avere una vita d’inferno.
  • Qual è il colmo per un cane? Avere una bella gatta da pelare.
  • Qual è il colmo per una gallina? Avere la pelle d’oca!

BARZELLETTE SULLA SCUOLA

  • La maestra dice a un alunno: “Il tuo tema intitolato 'Il mio cane è uguale a quello di tuo fratello, l’hai copiato?” E lui: “No maestra, è che abbiamo lo stesso cane!”
  • Un alunno chiede alla maestra: “Maestra, posso essere punito per qualcosa che non ho fatto?”. E la maestra: “Certo che no! Perché me lo chiedi?”. Allora l'alunno risponde: “Perché non ho fatto i compiti!”.
  • Un millepiedi a un altro millepiedi: “Come va tuo figlio a scuola?”. E l’altro: “Mah, mi sembra che la prenda un po’ sottogamba, sottogamba, sottogamba...”.
  • La maestra all’alunno: “Perché hai scritto il tuo tema con una calligrafia così minuscola?”, e lui: “Speravo,, che gli errori si vedessero di meno.
  • La maestra all'alunno: “Dimmi il nome di un rettile”.
    E lui: “Un coccodrillo”.
    La maestra: “Bravo, ed ora dimmi il nome di un altro rettile”.
    E l’alunno: “Un’altro coccodrillo!”

BARZELLETTE SUGLI ANIMALI

  • Un’anatra incontra un cane al parco: «Oggi fa davvero un freddo cane» gli dice.
    «Non dirmelo», le risponde, «Io ho la pelle d’oca!».
  • Qual è il colmo per una giraffa? Essere nei guai fino al collo!
  • Cosa fanno otto cani in mare? Un canotto!
  • Una tartaruga sbatte la testa ed esclama: "speriamo non mi si formi il bernoccolo altrimenti dovrò a passare la notte fuori casa!"
  • Una mucca dice ad un'altra mucca: "cos'hai?"
    E l'altra: "sono preoccupata per il morbo della mecca pazza...e tu? Non sei preoccupata?"
    "Io? No, tanto sono un cavallo"
  • Un signore disperato si confida con un amico: "non riesco più a trovare il mio cane?"
    "Hai provato a scrivere un annuncio?"
    "No, ma sarebbe inutile: il mio cane non sa leggere?"
  • Come si chiama un cane husky non particolarmente bello? Un husky-fezza...

BARZELLETTE NAPOLETANE

Tra le tante qualità dei napoletani, la simpatia è sicuramente una delle note distintive. Qui ne abbiamo selezionate quattro, sempre dal sito “Frasi e Aforismi” e da Facebook.

  • Napoli. Un rapinatore sale sull’autobus e grida: “Fermi, questa è una rapina!”. Un signore si alza e dice: “Maronn’ mia, che spavento: pensavo fosse ‘o controllore!” (“Madonna mia, che spavento: pensavo fosse il controllore”)
  • In ospedale a Napoli. Il paziente al dottore: "Dottò, ma l'operazione di appendicite è pericolosa?". "Macché… Solo a uno su mille succede qualcosa". "Dottò, a che nummero stamm?" (“Dottore, a che numero siamo?”).
  • Un vigile napoletano si accosta a un automobilista fermo al semaforo rosso: "Bravo, lei è un esempio di civiltà. Il Comune le regala 1.000 euro, cosa ne farà?". "Mah. Penz ca m'accatt'a patente!" (Penso che prenderò la patente!”).
  • Napoli, cantieri della metropolitana aperti da 30 anni. Un vecchietto si avvicina agli operai e chiede: "Scusate, voi state scavando da trent'anni. Ma questa metropolitana, la state facendo o la state cercando?”.

LEGGI ANCHE