Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Secondo gli scienziati gli ululati dei lupi sono come i dialetti

Secondo gli scienziati gli ululati dei lupi sono come i dialetti

Stampa
Secondo gli scienziati gli ululati dei lupi sono come i dialetti

Uno studio fatto su molte varietà di ululati ha scoperto che sono differenti in base ai lupi che li emettono. Per questo sono paragonabili a veri e propri dialetti! Au au auuuuuuuuu!

Anche i lupi usano dialetti per comunicare!

Il più grande  studio  mai portato avanti sulla famiglia dei “canidi”, che comprende lupi, sciacalli e cani domestici, ha dimostrato che le varie specie e sottospecie hanno  modi differenti di ululare o "impronte vocali" diverse
Gli scienziati hanno identificato circa  2.000 ululati diversi  e hanno scoperto che la frequenza con cui vengono utilizzati tipi differenti di ululati corrisponde a una specie particolare di “canide”.
L'ARTICOLO CONTINUA DOPO LA GALLERY

 

 

 

Ognuno di questi dialetti ha caratteristiche differenti

Il ricercatore  Dr. Arik Kershenbaum  dell'Università di Cambridge ha dichiarato che questi repertori di ululati sono come " dialetti vocali simili tra loro" , ma ognuno con caratteristiche specifiche e identificabili. Lo studioso ha dichiarato che i risultati potrebbero essere utilizzati per monitorare e gestire meglio i branchi di  lupi  selvatici. 
Inoltre, Kershenbaum e i suoi colleghi ritengono che studiare i suoni di altre specie animali intelligenti che utilizzano la comunicazione vocale per un comportamento cooperativo (come lupi e delfini) può aiutare a studiare  la prima evoluzione del nostro uso del linguaggio

 

Il comportamento sociale dei lupi è simile a quello degli uomini

"Il comportamento dei lupi in una struttura sociale è notevolmente vicino a quello degli esseri umani . Ecco perché abbiamo addomesticati i cani. Sono molto simili a noi", ha detto Kershenbaum.
La ricerca è stata condotta da un gruppo di scienziati provenienti da Regno Unito, Stati Uniti, Spagna e India ed è stata pubblicato su una rivista che si chiama “Behavioural Processes”.