Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Scoperta in Birmania la rana più antica della foresta pluviale: era incastrata nell’ambra!

Scoperta in Birmania la rana più antica della foresta pluviale: era incastrata nell’ambra!

Stampa
Scoperta in Birmania la rana più antica della foresta pluviale: era incastrata nell’ambra!
Ipa-agency

L'antichissima rana è stata rinvenuta in Myanmar e potrebbe dirci di più sull'ancora misteriosa evoluzione di questi anfibi

In Myanmar (Birmania), è tornato alla luce dopo milioni di anni una traccia proveniente direttamente dal Cretaceo.

Nella foresta pluviale birmana infatti è stata ritrovata un'ambra contenente il fossile della rana più antica mai vissuta in quelle zone. Insieme all'anfibio, l'ambra imprigionava anche uno scarafaggio che probabilmente doveva essere il suo pranzo!

Ad analizzare il reperto di circa 99 milioni di anni fa sono stati i ricercatori del Museo di Storia Naturale della Florida, i quali hanno pubblicato le loro conclusioni sulla rivista Scientific Reports.

Un ritrovamento importante

L'esemplare rinvenuto appartiene alla specie estinta Electrorana limoae ed è in perfetto stato di conservazione. Grande circa 2cm, il reperto infatti mostra mostra ancora le il cranio, le zampe anteriori e una parte di colonna vertebrale e di zampa posteriore.

Una rana tropicale della specie Limnonectes laticeps
Credits: Ipa-agency

«È molto difficile trovare un fossile di rana risalente a
questo periodo e che sia così piccolo, quasi tridimensionale e
con le ossa piccole ben conservate - ha affermato David Blackburn, co-autore della ricerca - Ma la cosa più eccitante riguardo questo animale è il contesto. Queste rane erano parte di un ecosistema, che in un certo senso, non doveva essere molto diverso da quello attuale, dinosauri a parte».

Questa "rana della foresta tropicale" rappresenta un tassello importantissimo per la scienza in quanto la storia evolutiva di questi anfibi ci appare ancora molto misteriosa.

Nonostante siano sul nostro pianeta da oltre 200 milioni di anni infatti, i fossili di rane del genere sono estremamente rari, sopratutto per quanto riguarda le primissime specie, che poi diedero il via ai vari rami evolutivi.

GUARDA IL VIDEO DELLA UNIVERSITY OF FLORIDA CHE MOSTRA IL MODELLO 3D DEL REPERTO!

Fonte: Università della Florida