Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Professione cane-bagnino | Salvare vite è il mio mestiere!

Professione cane-bagnino | Salvare vite è il mio mestiere!

Stampa

Cani poliziotto, cani guida e anche cani bagnino, ossia da salvataggio: le mansioni dei nostri amici a quattro zampe sono tante e sempre di grande utilità per tutti. Eccone alcune.

In Italia c'è una scuola per addestrare i cani al salvataggio (la Scuola Italiana Cani Salvataggio) e alcuni di loro diventano dei veri e propri bagnini . I cani-bagnino possono nuotare fino a 2 km di distanza e sanno trasportare a riva, contemporaneamente, fino a tre persone in pericolo! Sanno anche trainare le imbarcazioni in difficoltà stringendo fra i denti una cima, ossia una fune. La scuola italiana è la prima al mondo per le sue tecniche di salvataggio dall'elicottero: per impararle vengono studenti da tutto il mondo.

 

La Scuola Italiana Cani Salvataggio


La Scuola Italiana Cani Salvataggio è stata creata oltre 20 anni fa e utilizza tutti i tipi di cani amanti dell'acqua: labrador, terranova (che hanno le zampe palmate) e golden retriever, ma anche leonberger, bovari del bernese e meticci. L'addestramento coinvolge i cani e chi li conduce (che deve saper nuotare bene!) e dura da uno a tre anni. Le cose da imparare sono molte: bisogna sapersi gettare al volo da motovedette, acquascooter e dall'elicottero . L'intesa deve essere massima, bisogna capirsi con uno sguardo con il proprio conduttore perché quando c'è un'emergenza non c'è tempo da perdere!

 

L'addestramento e i requisiti

Si inizia con l'addestramento a terra , impartendo le regole base di obbedienza. A seguire si aggiungono tutti i possibili elementi di distrazione: il cane non deve distogliersi dal lavoro né davanti ad una palla né di fronte a un altro animale. Poi si insegnano le tecniche di salvataggio : i cani devono imparare a soccorrere chi chiede aiuto. Anche il conduttore del cane è un bagnino, si deve allenare duramente nel nuoto e deve studiare medicina veterinaria e tecniche di pronto soccorso e rianimazione. Per fare il cane-bagnino, l'animale deve avere un carattere docile e socievole, una confidenza istintiva con l'acqua e una corporatura robusta ( almeno trenta chili ). E, soprattutto, il cane deve avere un ottimo rapporto con chi lo conduce .


 

Al lavoro!

Gli oltre 200 cani-bagnino che hanno ottenuto il brevetto insieme ai loro accompagnatori collaborano con la Croce Rossa, la Protezione Civile , l'Aeronautica Militare. Venti di loro, della sezione Tirreno, lavorano ogni giorno sulle motovedette della Capitaneria di Porto di Civitavecchia. Durante l'estate i bagnini a quattro zampe della Scuola Italiana Cani Salvataggio pattugliano varie spiagge italiane e, accompagnati dai rispettivi padroni/istruttori, ogni stagione compiono vari soccorsi in mare, salvando vite umane.

 

ULTIME NEWS