Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Perché le zebre non possono essere addomesticate?

Perché le zebre non possono essere addomesticate?

Stampa

Per l'evidente somiglianza con i cavalli, gli esseri umani hanno fatto molti tentativi per addomesticare le zebre. Ma non ci sono mai riusciti. Vi spieghiamo perché il cavallo si può addomesticare mentre la zebra no.

Le zebre assomigliano tantissimo ai cavalli o, ancor di più, ai pony. Eppure, in base ad alcune differenze comportamentali, mentre i cavalli e gli asini sono stati addomesticati con successo, la zebra, nel corso dei secoli, è rimasta prevalentemente selvaggia.

 

Zebre, cavalli e asini 

Ma come ha fatto la zebra a evitare il destino dei suoi cugini? Proprio per l'evidente somiglianza con i cavalli, gli esseri umani hanno fatto molti tentativi per addomesticare le zebre. Ma non ci sono mai riusciti.

 

Su ciò ironizza un film divertente del 2005, "Racing Stripes", che racconta la storia di un giovane zebra che voleva competere con i cavalli durante le corse. 

Fin dai tempi antichi il potenziale dei cavalli come mezzi di trasporto in guerra e per portare comunicazioni da un luogo all'altro fu davvero determinante nello sviluppo della civiltà umana. Addirittura in Mongolia, ovvero nella terra del cavallo, il leggendario signore della guerra del 13° secolo, Gengis Khan, usò l'animale anche per stabilire un dominio che si estendeva dall'Ungheria alla Corea, e dalla Siberia al Tibet: un impero asiatico che ha vinto "a cavallo".

 

Perché la zebra no
mentre il cavallo sì?

 

Quindi, se i cavalli erano così importanti per la civiltà umana, perché non la zebra? In principio le zebre dell'Africa erano relativamente docili e ben adattate al loro ambiente. Ma per sopravvivere in un ambiente con abbondanza di grandi predatori tra cui leoni, ghepardi e iene, la zebra si è evoluta in un animale reattivo molto sensibile all'allarme e che fugge di fronte al pericolo, ma che possiede anche una risposta potente, soprattutto se catturato.

Il calcio di una zebra può rompere la mascella di un leone. Le zebre non sono realmente "cordiali" e come specie animale non soddisfano i criteri per l'addomesticamento. Secondo l'esploratore inglese Francis Galton (un parente di Charles Darwin), i requisiti per l'addomesticamento includono nell'animale un desiderio di comfort, di essere utile e una predilezione per l'uomo. I boeri olandesi hanno più volte cercato di sfruttare le zebre, ma non ci sono mai riusciti.

 

Zebre in via di estinzione

 

Inoltre, i cavalli possono lavorare di più, vivere in ambienti più urbanizzati e eseguire gli ordini dei loro proprietari, ma anche condurre una vita più sicura e più confortevole. L'addomesticamento ha salvato il cavallo dall'estinzione. Al contrario, le zebre sono probabilmente meno di 800.000.

 

Di fronte a questi fatti, cari focusini e focusine, cosa preferireste essere?