Focus.it

FocusJunior.it

FocusJunior.itAnimaliOggi è la Giornata mondiale del cane in ufficio

Oggi è la Giornata mondiale del cane in ufficio

Stampa
Oggi è la Giornata mondiale del cane in ufficio
Getty Images

Ma c’è davvero la Giornata mondiale del cane in ufficio? Certo che c’è! Si festeggia ogni anno l’ultimo venerdì del mese di giugno. In questo 2023, quindi, si festeggia venerdì 23 giugno.

Sei un insegnante?

Vuoi scaricare il progetto ?

effettua l'accesso Se non sei ancora registrato/a registrati come insegnante

Oggi venerdì 23 giugno è la Giornata Mondiale del cane in ufficio, una una ricorrenza che fu istituita nel Regno Unito alla fine degli anni ‘90. Si chiama, in inglese, “Take your dog to work day”, e vuole promuovere i benefici dell’avere il proprio cane nel luogo di lavoro. Ciò nasce dal fatto che avere il proprio cagnolino con sé in ufficio migliora il benessere e la salute mentale della persona.

Ce li immaginiamo un po’, dai, questi cagnolini che magari scorrazzano all’interno dell’ufficio mettendo un po’ in disordine fogli e cataloghi, no? Be’ sì, ma non è un problema, se non lo è per gli altri eventuali colleghi. Anzi, se la cosa non è irrisolvibile, le marachelle del nostro amico speciale ci fanno pure ridere. A qualcun altro, tuttavia, non come a noi. Ma a dimostrare la positività del portare il proprio animale domestico ci sono gli studi dell’Università di Lincoln (Regno Unito), che ha stabilito che il clima lavorativo si fa più leggero e sereno (+22% circa), lo stress si riduce, le tensioni tra le persone si ammorbidiscono. Insomma, si lavora meglio. Aumenta anche la concentrazione (del 33%). Questo vale non solo quando si è in ufficio, ma anche quando si lavora da casa, in smart working. Detto ciò, è bene chiarire: tutto questo fa sentire meglio noi umani, egoisticamente.

Ma i cani in ufficio stanno bene?

Prima di portare il cane in ufficio, chiediamoci come lui possa essere felice. C’è da considerare diverse cose. Qualsiasi cane ha bisogno di uscire e di stare all’aperto il più possibile. Altra cosa: che sia in ufficio o in casa, dobbiamo impegnare il cane in attività che lo stimolino, senza eccessi. Far stare tanto al chiuso un cane significa non volergli molto bene. Farcelo stare il giusto e bene, significa benessere sia per il cane che per il suo padrone.

L’abitudine di portare il cane in ufficio in Italia è poco diffusa

Le aziende “pet friendly” stanno aumentando un po’ ovunque, ma in Italia – sebbene siano in crescita – con un po’ più di lentezza rispetto a molti altri Paesi. Cane in ufficio sì, quindi, ma bisogna pensare anche al benessere del cane e ad eventuali allergie di colleghi e, non in ultima istanza, al fatto che questi siano più o meno d’accordo. E poi: pensare a noi stessi, a fare le coccole al nostro cane e a riceverle, va bene fino ad un certo punto; ossia fino al punto in cui dobbiamo pensare al benessere del nostro cane. Se tutto va per il verso giusto, il cane in ufficio potrebbe essere una scelta positiva per tutti.

Fonti:

Giornata mondiale del cane in ufficio

Giornata Mondiale del Cane in Ufficio - Blu7 Marketing e Pubblicità

Giornata del Cane in ufficio: in Italia si può? | Vanity Fair Italia

Giornata mondiale del cane in ufficio: si lavora meglio e molto di più (iodonna.it)

CATEGORY: 1