Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Giornata mondiale del cane in ufficio con mamma e papà

Giornata mondiale del cane in ufficio con mamma e papà

Stampa
Giornata mondiale del cane in ufficio con mamma e papà

Il 22 giugno ricorre la Giornata Mondiale del cane in ufficio

Il 22 giugno ricorre la Giornata Mondiale del cane in ufficio. E' quindi il giorno più adatto per mandare il vostro cane a lavorare con i vostri genitori, specialmente se li vedete un po' nervosi, stressati o stanchi: gli scienziati di alcuni studi internazionali affermano che lavorare con il proprio amico a 4 zampe è il miglior antidoto contro stress, nervosismo e tensioni.

cane in ufficio
Anche i veterinari hanno un cane

10 motivi per portare il cane in ufficio.

La Master coach Marina Osnaghi ha riassunto in 10 punti i motivi per cui bisognerebbe portare il cane in ufficio (e secondo noi anche a scuola...).
1. Gli amici a 4 zampe stimolano legami profondi e sinceri e fanno vivere momenti di serenità e gioia con i propri colleghi.
2. Accarezzare un animale è uno dei gesti anti stress più potenti che ci siano: un momento di distrazione che rilassa.
3. Il movimento che si fa con la mano per accarezzarli e con la testa e gli occhi per guardarli, aiuta ad interrompere gli spasmi della muscolatura striata che vengono provocati dallo stress e dalle troppe ore seduti.
4. La sua presenza fa riprendere il contatto con l’esterno: permette di
‘staccare’ da quello che si sta facendo per ‘riattaccare’ con più voglia di fare.
5. Non si lascia il cane a casa da solo per tanto tempo.

cane in ufficio
Un papà lavora e coccola il cane

6. Andare con il cane aumenta la voglia di fare.
7. Favorisce il dialogo. Uno dei problemi più grandi di questa epoca sui telefonini, è il fatto che non ci si parla. Parlare genera idee e l’animale favorisce la chiacchiera. Basta pensare quando incontriamo qualcuno con un bel cucciolo o un cane che ci piace. Attacchiamo discorso con più facilità.
8. Permette alle persone di conoscersi di più.
9. Può migliorare l’umore delle persone e quindi l’atmosfera del posto.
10. L’azienda che permette la presenza dei 4 zampe, sale nella stima dei suoi impiegati e diventa un luogo all’avanguardia.

cane in ufficio
Una mamma al telefono con il cane

Gli studi

Esistono diversi studi scientifici che dimostrano quanto faccia bene
lavorare con il proprio cane in ufficio: il giornale britannico The Guardian segnala una ricerca della Virginia Commonwealth University: hanno studiato i livelli di stress dei dipendenti di un'azienda manifatturiera che hanno portato i cani: questi hanno riferito di sentirsi meno stressati rispetto a quelli che non accompagnati da animali.

cane in ufficio
Il cane in ufficio deve essere "vero". Però anche un hot dog...

La rivista Forbes invece ha recentemente parlato di uno studio condotto dal Banfield Pet Hospital nel corso del quale i ricercatori hanno rivolto domande a oltre 1200 dipendenti la loro opinione sulla possibilità di avere un posto di lavoro amico degli animali domestici: gli intervistati hanno evidenziato dei benefici tra il 75% e il 95% dei casi.

In un altro studio della Central Michigan University, i partecipanti alla ricerca sono stati inseriti in gruppi di quattro, con e senza cani, e ciascun membro del gruppo è stato accusato di un crimine falso: nei gruppi in cui erano presenti i cani, i membri avevano il 30% di probabilità di ricevere accuse, suggerendo che i cani promuovono l'unione e la fiducia tra i collaboratori.

 La Giornata Mondiale del Cane in Ufficio oggi compie 20 anni: fu creata nel 1999 dall’organizzazione americana Pet Sitters International.

cane in ufficio
Si lavora con il sorriso, con un cane

Secondo il prof. Stephen Colarelli, psicologo presso la Central Michigan University, sono tre i vantaggi chiave che porta il cane in ufficio: "I cani riducono lo stress, la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna e rendono meno solitarie le persone che lavorano da sole. In secondo luogo, le persone sono percepite come più amichevoli e disponibili quando è presente un cane in ufficio. Infine, è probabile che aumentino la cooperazione e altri comportamenti positivi tra i membri dei gruppi di lavoro".

Secondo il Rapporto Assalco Zoomark 2018 sono 7 milioni le aziende in Italia che fino ad ora hanno aperto le porte ai cani. Aumenteranno?

 

ULTIME NEWS