Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > In esclusiva per voi tutti gli extra di Focus Wild n. 85!

In esclusiva per voi tutti gli extra di Focus Wild n. 85!

Stampa
In esclusiva per voi tutti gli extra di Focus Wild n. 85!

Focus Wild di agosto è in edicola con il suo contenuto 100% animale! Ecco per voi un'anteprima dei contenuti del giornale e tutti gli extra multimediali

Focus Wild n. 85 è in edicola, con tutte le ultime notizie e le curiosità sul mondo animale: ecco i contenuti più "animalosi" di questo numero

In primo piano

Questo mese i protagonisti della nostra copertina sono i giganti del mare: creature enormi come i capodogli, le balenottere, i calamari, i pesci luna, le mante e tanti altri, che non vivono solo negli oceani, ma anche nei nostri mari. Che dimensioni hanno davvero? Perché sono così enormi? Cosa mangiano? Scopritelo nell'articolo a pagina 20!

 

Animale del mese

Chi ha paura dei pipistrelli? Eppure questi animali non sono pericolosi come sembrano. Tanto per cominciare, non si attaccano ai capelli e non sono ciechi, anzi, ci vedono benissimo: grazie a uno speciale "sonar" evitano gli ostacoli e catturano le prede, e sono dei veri specialisti del volo nelle tenebre. Scoprite di più nell'articolo a pagina 38.

 

 

Notizie dal mondo

Un procione che scala un grattacielo non si era mai visto! Invece a a St.Paul, nel Minnesota, un esemplare di questa specie ha scalato l'edificio più altro della città, una torre di 70 metri, sotto gli occhi preoccupati dei passanti, e ha raggiunto il tetto. Eccolo nel video:

Una tartaruga Caretta caretta su due nuota nel Mediterraneo con della plastica nello stomaco: lo dichiara l’ISPRA (Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale) riportando i primi dati elaborati dal progetto internazionale INDICIT, che studia l’impatto della plastica sulla fauna marina.Lo studio ha dimostrato che tra le tartarughe morte, il 63% aveva plastica nell’apparato digerente, mentre tra quelle vive nel 31% dei casi è stata rinvenuta nelle feci. Una situazione davvero allarmante, come si vede anche in questo video:

Una ricerca dell’Università di Cape Town (Sudafrica) sta facendo luce sulle cause dell’estinzione del dodo (Raphus cucullatus): pare non si sia estinto a causa della caccia, come ipotizzato finora (le sue carni non erano apprezzate), ma a causa di animali portati dai coloni, che competevano con lui per le risorse. Ecco la sua storia in questo video:

Oltre a queste, tante altre curiosità sul mondo animale: non perdere il numero di Focus Wild in edicola!