Donna Moderna
FocusJunior.it > Animali > Enciclopedia degli animali > L’avventurosa tartaruga di mare

L’avventurosa tartaruga di mare

Stampa
L’avventurosa tartaruga di mare

Capace di lunghe migrazioni, la tartaruga di mare è un rettile molto resistente che per quanto si spinga lontano torna sempre al luogo dove è nata per riprodursi. Scopri di più su Focus Junior!

Caretta caretta è una tartaruga marina che nuota in quasi tutti i mari temperati e tropicali del mondo: Mar Mediterraneo, Mar Nero, Mar dei Caraibi, Oceano Atlantico, Oceano Pacifico e Oceano Indiano.

 

Il suo habitat cambia nel corso della vita: le uova schiudono sulle spiagge sabbiose, i piccoli si lasciano trasportare dalle calde correnti oceaniche per anni, e gli adulti prediligono le acque profonde e tiepide in prossimità delle coste. Non è raro, però, che si spingano anche a 250 km dalla costa oppure si immergano oltre i 100 m di profondità.

Il carapace è a forma di cuore e di colore bruno-rossastro con sfumature verde oliva; inoltre, è spesso ricoperto di organismi come i cirripedi e le alghe. Anche la pelle del dorso è bruno-rossastra e diventa giallo sbiadita sul ventre. Mediamente un adulto pesa 135 kg e ha il carapace lungo 115 cm.

C. caretta si distingue dalle altre tartarughe marine per le dimensioni della testa, molto grande in proporzione al corpo.

 

Comportamenti

Gli accoppiamenti avvengono vicino alla costa, nei pressi della spiaggia scelta per deporre le uova. Le femmine si riproducono la prima volta fra i 10 e i 30 anni e, per nidificare, tornano nello stesso luogo dove sono nate. Per farlo possono migrare anche per 5000 km, guidate da un orientamento che ancora oggi gli scienziati non sono riusciti a spiegare fino in fondo.

 

Prima di deporre le uova, da 110 a 130, la tartaruga scava con le zampe posteriori una buca profonda 50-60 cm, che poi richiude con quelle anteriori. Non si riproducono tutti gli anni, ma durante la stessa stagione depongono fino a 3 covate, a distanza di 15 giorni l'una dall'altra, fecondate sempre da maschi diversi. Come in tutte le tartarughe, la temperatura di incubazione influenza il sesso dei nascituri. La schiusa è prevista circa 60 giorni dopo e avviene solitamente di notte, quando i piccoli, che misurano circa 5 cm, hanno maggiori possibilità di raggiungere il mare senza essere predati. Solo 1-8 tartarughine su 1000 raggiungono l'età adulta e si stima che in natura la vita media di una tartaruga di mare sia di 30-62 anni, ma potrebbe essere più alta.

Un'altra caratteristica di questo rettile marino è la sua capacità di riposare sott'acqua senza respirare per ore e di compiere immersioni lunghe 20 minuti. Normalmente, però, un tuffo dura 4-5 minuti.

 

Principalmente carnivora, C. caretta non disdegna cibi vegetali come alghe e spugne; la sua dieta comprende crostacei, molluschi e pesci mentre i piccoli si nutrono quasi esclusivamente di plancton. Gli adulti sono predati solo dagli squali bianchi e la principale causa del declino della popolazione mondiale sono le catture accidentali con le reti da pesca.

Tassonomia

Classe: Rettili
Ordine: Testudines ?
Famiglia: Cheloniidae
Specie: Caretta caretta
Stato conservazione: in pericolo (EN)