Donna Moderna

La renna

Stampa
La renna
Pixabay

Altro che trainare la slitta di Babbo Natale: la renna è capace di fatiche ben maggiori, abituata com'è a lunghissime migrazioni e a sopravvivere in ambienti ostili. Scopri di più su Focus Junior!

La renna, chiamata caribù in America del Nord, vive nella tundra artica e nelle regioni forestali subartiche di Alaska, Canada, Scandinavia e Russia.

 

La dimensione di questo erbivoro varia in base all'area geografica abitata e, in generale, le popolazioni presenti alle latitudini meridionali sono più grandi rispetto ai loro cugini del Nord. Il maschio è nettamente più imponente della femmina e presenta un'altezza alla spalla di 120 cm e una lunghezza totale di 150-230 cm, mentre il peso oscilla fra i 60 e i 318 kg.

La fitta pelliccia è un'arma vincente contro le fredde temperature artiche e il colore varia dal marrone scuro al quasi bianco, tipico delle popolazioni della Groenlandia. Gli zoccoli sono particolarmente allargati e aiutano l'animale a non sprofondare nella neve alta e mentre nuota. Rangifer tarandus, inoltre, è l'unica specie di cervide che presenta le corna nei due sessi: nei maschi adulti queste sono enormi e ramificate, mentre le femmine e i giovani sfoggiano palchi piccoli e semplici. In entrambi i casi, le corna cadono e sono rinnovate ogni anno.

Comportamenti

Le renne sono gli animali terrestri in grado di compiere la migrazione più lunga, fino a 5000 km l'anno. Fra la primavera e l'autunno, infatti, le mandrie si spostano sia per sfuggire al gelido freddo artico, sia in cerca di nuovi pascoli da brucare. In caso di pericolo, inoltre, possono raggiungere sprint di velocità che toccano gli 80 km/h.

 

Sono animali socievoli, che soprattutto durante l'estate si riuniscono in mandrie di decine di migliaia di individui con cui si “dividono” l'enorme fastidio procurato dagli sciami di zanzare e dalle “mosche nere”, insaziabili succhia sangue. Il caribù mangia qualsiasi tipo di vegetale ed è in grado di scovare il cibo anche sotto la neve grazie al potente olfatto.

Durante la stagione riproduttiva i maschi smettono di alimentarsi e dedicano ogni loro energia alla conquista di un gruppo di femmine (da 5 a 15) e per fronteggiarsi con i rivali. Un'attività che spesso li lascia feriti ed esausti.

Le femmine partoriscono ogni anno un solo piccolo, che pesa 3-12 kg ed è molto precoce: a pochi minuti di vita succhia il latte, dopo un'ora segue la madre ed entro il mese e mezzo è svezzato e bruca vegetali.

 

Le femmine generalmente vivono più dei maschi, oltre 15 anni contro una media di meno di 5 anni, e appena nata, la renna è facile preda di orsi (Ursus arctos e Ursus americanus) e lupi (Canis lupus).

Tassonomia

Classe: Mammiferi
Ordine: Artiodactyla
Famiglia: Cervidae
Specie: Rangifer tarandus
Stato conservazione: rischio minimo (LC)